Il mio account
Esempio di lettera motivazionale per l’Erasmus (in italiano)

Esempio di lettera motivazionale per l’Erasmus (in italiano)

Compra il biglietto aereo e prepara i bagagli! Ecco come scrivere la tua lettera motivazionale per l’Erasmus che ti farà passeggiare nei chiostri degli atenei di tutta Europa!

Paolo Borrini
Paolo Borrini
Esperto di Carriere

Che disdetta, niente più pub a Covent Garden! Da quando Londra è off-limits a causa della Brexit, agli studenti Erasmus di mezza Europa non resta che aggrapparsi al Parabarap di Valencia e al pastis della Butte aux Cailles di Parigi.

 

Not Stonks! A Erasmo da Rotterdam NON piace questo elemento (anche se qualche goccio di idromele se lo sarà pur fatto anche lui qualche volta).

 

Senza essere un umanista cinquecentesco, sai bene che l’Erasmus inizia dove i luoghi comuni finiscono: la valigia sul letto straborda delle più rosee speranze per il futuro, per allargare gli orizzonti e arricchire il tuo curriculum.

 

Ma prima di stampare il biglietto aereo e partire per un semestre indimenticabile in giro per l’Europa, dovrai superare uno scoglio non indifferente: scrivere una lettera motivazionale per l’Erasmus.

 

Continua a leggere e imparerai a:

  • Scrivere una lettera motivazionale per l’Erasmus.
  • Scalare le graduatorie.
  • Partire alla conquista del Vecchio Continente!

 

Vuoi scrivere una lettera di presentazione efficace in pochi minuti? Creala nel nostro software per lettera di motivazione online. Scegli tra 18 modelli professionali di lettera di presentazione, e adotta lo stesso stile per il tuo CV.

 

SCRIVI LA LETTERA DI PRESENTAZIONE ONLINE

 

Lettera di presentazione efficace

L’esempio di lettera di presentazione è stato creato dal nostro builder per cover letter — Scopri altri modelli di lettera di presentazione qui.

 

La lettera per l'erasmus non è l'unico documento da consultare per una candidatura eccellente:

 

 

Ecco un esempio di lettera di presentazione per archiitetto valida per l'Erasmus:

 

Esempio di lettera di presentazione per Erasmus

 

Laura Valori

Via Raschi 45, 20098, Milano (MI)

+39 115 46 465 45

laura.valori@unimi.edu

 

Ufficio di Mobilità Internazionale

Università degli Studi di Milano

Largo Fratelli 21

20122 Milano (MI)

 

Milano, 20 Ottobre 2020

 

Oggetto: Lettera motivazionale per Erasmus all’Università di Dublino

 

Alla cortese attenzione del Comitato di ammissione Erasmus

 

Al secondo anno della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere all’Università di Milano, desidero ardentemente partecipare a uno scambio culturale al Trinity College di Dublino all’interno del progetto Erasmus. Sarebbe per me l’occasione di vivere una esperienza prolungata all’estero per crescere sul piano umano, affinare le mie competenze linguistiche e approfondire le mie conoscenze letterarie.

 

Al momento ho raggiunto il livello C1 di lingua inglese dell’Università di Cambridge e ho una media voti di 29.2, ma l’obiettivo è di riuscire ad avere un contatto diretto e cogliere le sfumature linguistiche e culturali che sono difficilmente acquisibili solo sfogliando i testi universitari. Per me l’inglese non è solo una lingua e l’Irlanda una meta qualsiasi: sono la direzione da prendere per una futura carriera nell’insegnamento delle lingue straniere, motivo per il quale sogno di laurearmi sin da quando ero bambina.

 

Sono sempre rimasta affascinata dalla ricchissima tradizione culturale irlandese, dalla lingua gaelica ai leprechaun alla base dell’arcobaleno, che si fonde con una realtà economica solida e in rapidissimo sviluppo.

 

Con un occhio al futuro, sono convinta che una esperienza di studio in una università blasonata come quella di Dublino, che ha formato personalità del calibro di Oscar Wilde e Samuel Beckett, sia un requisito indispensabile per espandere i miei orizzonti e proseguire con ardore e passione nella mia carriera lavorativa.

 

Nel ringraziarvi per il tempo che mi avete dedicato, vi auguro cordiali saluti.

 

Laura Valori

 

Prepara i bagagli e fai il biglietto dell’aereo, con una presentazione così le porte dell’Erasmus sono spalancate!

 

1. Struttura la tua lettera motivazionale per l’Erasmus

 

Quando arriverà il momento della tesi di laurea, ti accorgerai che la tua prima pubblicazione in velluto rosso deve necessariamente rispettare alcuni severi criteri di impaginazione (oltre alla regola madre: caratteri belli grandi così che nonna possa leggerla pure quando è senza occhiali).

 

E a maggior ragione, dato che la lettera motivazionale non sarà un cimelio da mettere in bella vista in cima allo scaffale ma verrà valutata da una commissione esterna, sarà fondamentale curare l’impaginazione.

 

Prima ancora di iniziare a buttare giù due righe, dividi la tua lettera di presentazione in sezioni ben distinte:

  • Intestazione e oggetto
  • Apertura
  • Paragrafo centrale
  • Chiusura
  • Commiato

 

In questo modo faciliterai la lettura ai selezionatori, che non si troveranno a rincorrere informazioni alla rinfusa disseminate in una lettera motivazionale senza capo né coda.

 

E per scrivere un testo scorrevole che sia immediatamente in grado di catturare l’attenzione, imposta anche i seguenti parametri:

  • Scegli caratteri classici per facilitare la lettura: Times New Roman, Verdana o Arial 11 o 12 punti andranno benissimo. Niente corsivi o caratteri troppo estrosi, nemmeno se ti stai laureando all’Accademia di Belle Arti.
  • Imposta i margini a 2,5 cm sia a destra che a sinistra e una interlinea 1.15, così da dare respiro alla lettura e mantenere un testo pulito e ordinato.
  • Scrivi frasi non troppo lunghe e intricate, andando a capo alla fine di ogni paragrafo e dando il giusto equilibrio tra spazi pieni e vuoti.
  • Non superare i tre quarti di pagina: allungare il brodo non serve a nulla. Avrai tempo di dilungarti quando sarà ora di scrivere la tua tesi!
  • Salva il tutto in PDF, così da non modificare per errore le formattazioni.

 

E ora è il momento di andare a vedere come compilare ciascuna sezione!

 

2. Inserisci l’intestazione per la lettera motivazionale per l’Erasmus

 

La lettera di presentazione per l’Erasmus va indirizzata all’ufficio universitario competente: per trovarlo basta una breve ricerca nel sito del tuo ateneo: digita su Google le voci Ufficio Relazioni Internazionali, Ufficio Erasmus o Ufficio Mobilità e il nome della tua Università e il gioco è fatto!

 

Una volta trovato l’ufficio di competenza, puoi inserire l’intestazione della tua lettera di presentazione efficace. Sistema i tuoi dati nella colonna di sinistra e quelli della facoltà sulla destra, come di seguito:

 

Esempio di intestazione nella lettera motivazionale per l’Erasmus (in italiano)

 

Laura Valori

Via Raschi 45, 20098, Milano (MI)

+39 115 46 465 45

laura.valori@unimi.edu

 

Ufficio di Mobilità Internazionale

Università degli Studi di Milano

Largo Fratelli 21

20122 Milano (MI)

 

Milano, 20 Ottobre 2020

 

Oggetto: Lettera motivazionale per Erasmus all’Università di Dublino 2022

 

Tra i tuoi dati, includi:

  • Nome e cognome
  • Indirizzo
  • Numero di telefono
  • Mail di contatto

 

Ecco come indirizzare una lettera di presentazione. In questo caso indica la tua mail universitaria o quella su cui ricevi le comunicazioni della tua facoltà: ad ogni modo, meglio evitare mail non professionali. I selezionatori potrebbero farsi qualche scrupolo a mandare in giro per l’Europa kikkobullo95@party.it.

 

La colonna di destra è invece dedicata all’università e sarà sufficiente indicare:

  • Ufficio competente
  • Nome dell’ateneo
  • Indirizzo

 

Oltre a luogo e data, non dimenticare di inserire un oggetto che sia in grado di spiegare immediatamente il motivo per il quale hai inviato questa lettera, in modo da non avere una lettera di presentazione generica ma un documento calzante e ben mirato.

 

Una lettera di presentazione senza CV non ha senso in una candidatura. Il nostro builder per creare curriculum vitae online è intuitivo e progettato per aiutarti a creare un CV facilmente. Scrivi il tuo curriculum in pochi clic partendo da uno dei nostri 18 modelli di curriculum online da compilare e scaricare in PDF.

 

CREA IL TUO CURRICULUM ONLINE

 

cv designer

 

Scopri di più: Intestazione della lettera di presentazione

 

3. Apri la tua lettera di presentazione per l’Erasmus in modo accattivante

 

È un grande classico: ti accomodi all’esame e quel sadico dell’assistente ti fa “la domandina semplice”. E tu ti lanci in una splendida digressione per tentare di scavalcare con nonchalance un argomento che doveva essere intorno al 3 capitolo, ma che hai saltato a piedi pari perché “tanto non me lo chiede”.

 

Lui annuisce. Pensi di avercela fatta, ma d’un tratto alza il sopracciglio: “Non è proprio quello che le avevo chiesto”. Panico e mutismo selettivo. Game, set, match. E arrivederci a settembre.

 

A chi non è mai capitato di cannare un esame? Solo che questa volta se ti ingarbugli potresti perdere la tua grande occasione di andare in Erasmus, e dato che hai già comprato i biglietti e stipulato l’assicurazione per il viaggio, non te lo puoi proprio permettere.

 

Ecco allora un esempio per rispondere in modo brillante e conquistare il tuo 30 e lode:

 

Esempio di apertura nella lettera motivazionale per l’Erasmus

GIUSTO

Al secondo anno della Facoltà di Economia all’Università di Torino, il prossimo semestre vorrei prendere parte al progetto Erasmus. Da molto tempo desidero avere l’occasione di approfondire i miei studi in Corporate Finance all’estero e sono convinto che l’Università di Monaco, cuore pulsante dell’economia tedesca, sarebbe la meta perfetta per ampliare la mia visione sul mondo della finanza.

SBAGLIATO

Sono uno studente di Economia e vorrei partecipare al progetto Erasmus. Ogni meta va bene dato che amo viaggiare: l’importante è fare una esperienze indimenticabile prima di entrare nel mondo del lavoro.

Anche se il candidato è lo stesso, i due esempi sono diametralmente opposti: se da una parte puoi vedere uno studente determinato che sa esattamente quello che vuole (l’esempio corretto), dall’altra c’è invece il suo alter ego superficiale e senza dei veri obiettivi (l’esempio scorretto).

 

Per giocare bene le tue carte dovrai sempre dimostrare di sapere quello che desideri ed elencare i motivi per i quali ritieni di avere le carte in regola per raggiungere l’obiettivo finale!

 

Ancora una volta, ricorda i punti fondamentali:

 

  • Chi sei e che facoltà frequenti
  • Perché ti stai candidando per il progetto Erasmus
  • Dimostra di essere determinato
  • Indica la tua meta preferita

 

Una volta agganciato il selezionatore, sei già a buon punto per andare a rinnovare la carta di identità valida per l’espatrio.

 

Scopri di più: Come iniziare una lettera di presentazione

 

4. Motiva le tue scelte nella lettera di motivazione per l’Erasmus

 

Una volta che avrai ottenuto l’attenzione dei selezionatori, potrai andare più in profondità e spiegare per quale motivo vorresti partecipare a questo progetto.

 

Al netto dei miti che raccontano che in Erasmus si fa festa tutto il giorno e non si va mai a lezione (e in ogni caso forse è meglio non puntare su questo aspetto per ingraziarsi i selezionatori…), in questa sezione dovrai sforzarti di dimostrare che i contributi europei serviranno davvero per uno studente meritevole.

 

Tieni presente che i selezionatori ricevono decine di lettere di motivazione di studenti che affermano di avere la passione dei viaggi e di voler imparare le lingue, ma se vuoi fare centro dovrai differenziarti, dimostrando piuttosto di puntare sulle tue competenze personali e professionali.

 

Ecco un esempio:

 

Esempio di lettera motivazionale per Erasmus: come scrivere il paragrafo centrale

GIUSTO

Attualmente ho una media voto di 28.7 e sono in regola con tutti gli esami. Come studente di ingegneria civile, sarai desideroso di approfondire i miei studi sulle energie rinnovabili direttamente in loco e sono convinto che il Politecnico di Rotterdam sia la destinazione ideale per apprendere il funzionamento di turbine e pale eoliche. L’installazione di Haliade-X, supervisionata da alcuni docenti dell’Università certifica ancora una volta l’eccellenza olandese in questo campo.

SBAGLIATO

Sono un bravo studente e cerco di dare il massimo nei miei studi. Finora ho ottenuto risultati soddisfacenti, ma vorrei coronare il mio sogno e viaggiare all’estero. L’Olanda è sicuramente una nazione multiculturale e all’avanguardia e avrei l’opportunità di conoscere un posto nuovo e imparare una nuova lingua.

Ancora una volta: l’Erasmus non è un viaggio premio dopo la maturità, ma una borsa di studio europea. Il tuo obiettivo è dimostrare che i soldi dei contribuenti di 27 paesi sono ben spesi!

 

Per essere parte dei quasi 30.000 studenti italiani che ogni anno si riversano negli atenei di tutta Europa, imposta allora questa sezione rispetto ad alcuni punti chiave:

  • Concentrati sui tuoi risultati accademici migliori
  • Valorizza le tue esperienze lavorative, quantificando i tuoi successi con l’aiuto di numeri e cifre
  • Racconta ai selezionatori per quale motivo vorresti partecipare al progetto, focalizzando l’attenzione sulla tua carriera futura e i tuoi progetti personali
  • Dimostra di conoscere la materia
  • Chiarisci per quale motivo hai scelto proprio quel determinato ateneo, basandoti sulle tue aspettative accademiche e sui tuoi progetti lavorativi futuri

 

Così facendo, stai sicuro che non ci sarà nessun salto di appello in questa sessione. Inserire bene i tuoi risultati ti permetterà di arrivare al colloquio con la commissione ospitante.

Il consiglio dell’esperto: anche se è giusto mettersi in mostra, non raccontare bugie nella tua lettera di presentazione. Cerca sempre di mostrare il lato migliore di te senza strafare, o rischi di ottenere l’effetto opposto.

5. Chiudi la tua lettera motivazionale per l’Erasmus in modo brillante

 

Prima di salutare mamma e papà per quella che potrebbe essere la tua prima esperienza all’estero da solo (e cercare di pressare la parmigiana di melanzane nel bagaglio a mano), ti manca ancora un ultimo passaggio fondamentale: la chiusura della tua lettera motivazionale.

 

Bene, rilassati e tranquillizza tua madre: c’è ancora un paragrafo intero prima di scoppiare in lacrime e farti assillare da un numero infinito di raccomandazioni prima della partenza.

 

Ricorda che non devi scrivere una lettera di presentazione fac simile ma un documento ben mirato. Quindi basta pensare alle partenze. Per adesso concentrati e cerca di non far piangere i selezionatori.

 

Se nel paragrafo precedente hai parlato di te, ora dovrai focalizzare la tua attenzione sulla tua prossima destinazione, come nell’esempio:

 

Esempio di conclusione nella lettera di presentazione Erasmus

GIUSTO

Sono da sempre un’amante della capitale francese, che finora ho potuto osservare in tutta la sua magnificenza solo da turista. La sua teatralità e grandeur la rendono unica al mondo, con un fascino diverso da quartiere a quartiere. E la Sorbona è il sogno di ogni studente innamorato di questo mondo: un ateneo storico e raffinato, grande eccellenza del sistema educativo francese, che mi consentirà di ampliare i miei orizzonti e aprire nuove porte nella mia carriera lavorativa futura.

SBAGLIATO

Sono desideroso di partire in Erasmus e mi piacerebbe andare in Francia. È una meta che mi ha sempre ispirato, anche se non ci sono mai stato. So però che ci sono tantissime cose da fare e che in giro per le città non ci si stanca mai. E io non mi stanco mai di viaggiare e visitare posti nuovi.

Forse l’esempio scorretto può andare bene per una recensione su TripAdvisor, ma qui il tuo obiettivo è di dimostrare che ti sei informato sulla città e sulla tua futura università e soprattutto che una meta non vale l’altra, ma è una discrimine importante per raggiungere l’eccellenza nel tuo settore.

 

Ecco fatto! Ricordati che è proprio questo il punto in cui inserire o introdurre una citazine relativa alla lettera di referenze dell'università. E a questo punto tuo madre sarà già tornata alla carica.

 

È inutile che sbuffi: a ogni video chiamata su Zoom (nelle quali avrai nostalgia solo del parquet di casa dato che tuo padre, non si sa come, attiva immancabilmente la telecamera posteriore), tua madre ti vedrà pallido e ti ricorderà di mettere il maglione di lana anche se andrai in Erasmus all’Equatore. 

 

Scopri di più: Come concludere una lettera di presentazione

 

6. Il commiato della lettera motivazionale per l’Erasmus

 

Arrivato a questo punto hai ormai acquisito quasi tutti i crediti necessari per poter inviare la tua candidatura. Tranne… tranne quel piccolo esame semestrale che ti porti dietro nel primo anno con la scusa del “ma sì, tanto lo incastro da qualche parte”. Quell’esamino da 5 crediti si chiama commiato.

 

E dato che se non lo passi puoi dire addio ai sogni di infilare sulla testa una bella corona di allora, così anche la tua lettera di presentazione rischia di finire fuori corso se non aggiungi un commiato al bacio accademico.

 

Ecco allora un esempio d’emblée:

 

Esempio di commiato nella lettera motivazionale per l’Erasmus

GIUSTO

Sarebbe per me un onore e motivo di orgoglio entrare a far parte dell’Università di Coimbra, che consentirebbe di unire la mia passione per la lingua portoghese con il mio desiderio di viaggiare e ottenere una maturità del tutto nuova, e mi auguro che prenderete in considerazione la mia candidatura.

 

Vi ringrazio per il tempo che mi avete dedicato.

 

Cordiali saluti

 

Marco Villari

SBAGLIATO

Non vedo l’ora di partire per il Portogallo: so di essere uno studente di livello e sono sicuro che saprò mettere in mostra le mie qualità anche all’estero.

 

Arrivederci a presto

 

Marco

Ancora una volta, ricordati che si tratta di una lettera formale e come tale deve rispettare determinate forme di cortesia. Per quanto riguarda il commiato, puoi inserire i classici “cordiali saluti” o “distinti saluti”, evitando “salve” o “arrivederci”.

 

Se ci fosse bisogno di dirlo, vietato “dare del tu”. Dopotutto, difficilmente invieresti una mail al tuo professore per chiedergli di farti da relatore scrivendo “bella prof, mi segue per la tesi?”.

 

Ricordati che - prima di spedire la lettera - è possibile allegare una lettera di referenze in inglese preparata dall'università. E ancora una piccola cosa, ma che fa la differenza: quando ti firmi, sempre per esteso e prima il nome e poi il cognome!

 

Presto cosa aspetti? Vai a preparare i bagagli, si parte per l’avventura!

 

Punti chiave

 

Ecco allora una breve dispensa per preparare al meglio l’esame più bello: la tua lettera motivazionale per l’Erasmus:

  • Imposta questa sezione in modo corretto, rispettando le regole di impaginazione.
  • Nell’intestazione, inserisci i tuoi dati, quelli dell’ufficio Erasmus e l’oggetto.
  • Apri raccontando chi sei e perché sei la persona giusta per ottenere la borsa di studio.
  • Riempi il paragrafo centrale con i tuoi successi scolastici e le tue aspettative.
  • Dimostra di conoscere l’università straniera e la città in cui andrai e come potrai trarre beneficio accademico e professionale da questa esperienza.
  • Aggiungi un commiato formale e la tua firma, prima nome e poi cognome.

 

E con questo è tutto! Sono sicuro che ti sarà utile per la tua esperienza in Erasmus. Visita il nostro sito per trovare altri articoli interessanti su CV e mondo del lavoro. Se ti va, facci sapere cosa pensi di questa guida qui sotto, nella sezione dei commenti! Alla prossima! Ciao!

Valuta questo articolo: lettera motivazionale erasmus
Media: 0 ( voti)
Grazie per aver votato.
Paolo Borrini
Paolo Borrini
Paolo Borrini è un giornalista pubblicista con +400 articoli pubblicati. Negli ultimi 10 anni, ha maturato anche esperienze in social media management e copywriting. Per Zety Italia, Paolo si occupa di Curriculum Vitae e lettere di presentazione.
Linkedin

Articoli simili