Hai il controllo dei tuoi dati

Utilizziamo i cookie per personalizzare l'esperienza di creazione di CV e lettere di presentazione. Per queste ragioni, potremmo condividere i tuoi dati di utilizzo con terze parti. Puoi trovare maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie alla pagina Politica sui cookies. Se vuoi impostare le tue preferenze sui cookie, clicca sul pulsante Impostazioni qui sotto. Per accettare tutti i cookie fare clic su Accetta.

Impostazioni Accetta

Impostazione dei cookie

Clicca sui tipi di cookie qui sotto per personalizzare la tua esperienza sul nostro sito. Puoi liberamente dare, rifiutare o ritirare il tuo consenso. Tieni presente che la disabilitazione dei cookie può influenzare la tua esperienza sul sito. Per maggiori informazioni, visita la nostra Politica sui cookie e la nostra Privacy Policy.

Scegli il tipo di cookie da accettare

Analytics

Questi cookie analizzano l'utilizzo del nostro Sito da parte dei nostri visitatori e ci permettono anche di offrirti un'esperienza migliore. I cookie analitici utilizzati sul nostro sito non identificano chi sei né ci permettono di inviarti pubblicità mirata. Per esempio, possiamo utilizzare i cookie/tecnologie di tracciamento a fini analitici per determinare il numero di visitatori del nostro sito, identificare come i visitatori si muovono nel sito e, in particolare, quali pagine visitano. Questo ci permette di migliorare il nostro Sito e i nostri servizi.

Prestazioni e personalizzazione

Questi cookie ci permettono di offrirti un'esperienza personalizzata. I cookie di personalizzazione sono utilizzati per fornire contenuti, compresi gli annunci, rilevanti per i tuoi interessi sul nostro sito e su siti di terze parti in base a come interagisci con diversi elementi del nostro sito, nonché per tenere traccia dei contenuti a cui accedi (compresa la visualizzazione di video). Possiamo anche raccogliere informazioni sul computer e/o sulla connessione per adattare la tua esperienza alle tue esigenze. Durante alcune visite, possiamo utilizzare strumenti software per misurare e raccogliere informazioni sulla sessione, compresi i tempi di risposta della pagina, gli errori di download, il tempo trascorso su determinate pagine e le informazioni sull'interazione della pagina.

Pubblicità

Questi cookie sono collocati da aziende terze per fornire contenuti mirati basati su argomenti rilevanti che ti interessano (per esempio, fornendoti annunci su Facebook che ti interessano), e ti permettono di interagire meglio con piattaforme di social media come Facebook.

Necessari

Questi cookie sono essenziali per il funzionamento del Sito e per permetterle di utilizzare le sue funzioni. I cookie essenziali saranno sempre rilasciati poiché sono necessari per il corretto funzionamento del Sito. Per esempio, i cookie essenziali includono, ma non sono limitati a: i cookie per fornire il servizio, mantenere il tuo account, fornire l'accesso al costruttore, le pagine di pagamento, creare ID per i tuoi documenti e memorizzare i tuoi consensi.

Per vedere un elenco dettagliato dei cookie, clicca qui.

Salva le preferenze
Il mio account
Come scrivere un curriculum professionale passo dopo passo

Come scrivere un curriculum professionale passo dopo passo

Hai inviato CV a destra e a manca e neppure uno straccio di chiamata? Non perdere la speranza! Quello che ci vuole è un curriculum vitae professionale che non avrà rivali!

Paolo Borrini
Paolo Borrini
Esperto di Carriere

Ah, se i muri dell’ufficio del personale potessero parlare! Chissà quante perle ci riserverebbero! Dai salari commiserati all’esperienza a ho lasciato l’impiego perché pretendevano che lavorassi, sono innumerevoli i curriculum vitae che fanno harakiri tra il cestino dei rifiuti ormai stracolmo e il tritacarte sotto la scrivania.

 

E se magari queste uscite fanno un po’ ridere, i problemi non sono solo di chi è “un po’ distratto”: senza qualche piccola dritta, anche i candidati più sicuri di sé potrebbero commettere uno scivolone fatale! Ecco perché abbiamo pensato questa guida antinfortunistica con tutto quello che c’è da sapere per la stesura di un curriculum professionale!

 

Continua a leggere e vedrai:

 

  • Come scrivere un curriculum professionale.
  • Un esempio pratico di curriculum professionale da cui prendere spunto.
  • Suggerimenti ed errori da evitare per il tuo curriculum professionale.

 

Vuoi guadagnare tempo e ottenere un curriculum in 5 minuti? Prova il nostro builder di CV online: è facile, rapido e personalizzabile al 100%. Sfrutta i nostri 21 modelli di curriculum vitae e trova quello che fa per te!

 

CREA IL TUO CURRICULUM ONLINE

 

curriculum professionale
curriculum professionale

Questo modello di CV è stato creato con il nostro CV builder — Crea un CV online qui.

Uno dei nostri utenti, Nicola, ha detto di noi:

 

Creare un curriculum in una pagina mantenendo un aspetto professionale non è per niente facile. Il builder di CV di Zety mi ha aiutato molto.

 

Stai cercando qualche spunto per la tua candidatura? Eccoti servito:

 

 

Non hai trovato quello che fa per te? E allora dai un’occhiata a tutti gli altri esempi di curriculum di Zety!

 

Esempio di curriculum professionale per farti venire l’ispirazione

 

Mariangela Baschi

Archivista

Via Maniscalchi 121, 52100, Arezzo (AR)

mariangela.baschi@mail.com

+39 222 00 00 000

 

Meticolosa archivista con 6 anni di esperienza in ricerca storica e archivistica cartacea e digitale, nella mia ultima esperienza all’Archivio Nazionale di Arezzo mi sono occupata del riordino di oltre 1.200 fotografie storiche e della digitalizzazione di oltre 450 volumi, censendo più dell’80% del fondo documentario fino al 1980. Desidero offrire la mia passione per la materia all’Associazione Storica di Arezzo.

 

Esperienze lavorative

 

Archivista

Archivio Nazionale, Arezzo

Maggio 2019-oggi

  • Riordino e archiviazione di oltre 1.200 fotografie d’epoca dal ‘39 al 45’ all’interno del progetto “Racconti di guerra”.
  • Digitalizzazione di oltre 450 volumi rari in stato di cattiva conservazione, permettendo l’accesso diretto alla lettura.
  • Censimento dell’80% del fondo documentario dell’archivio fino al 1980.
  • Costruzione di un piano di conservazione dei reperti storici dal valore di oltre 750.000 euro.

 

Archivista

Associazione dei ventitré, Arezzo

Marzo 2018-Aprile 2019

  • Gestione dell’archivio storico con oltre 200 volumi, 100 carte nautiche e oltre 700 disegni d’epoca.
  • Stesura di un piano topografico archivistico che ha ridotto i tempi di ricerca di un terzo in soli sei mesi.
  • Inventario di tutti i pezzi d’archivio e digitalizzazione di 15 epistole risalenti alla fine del ‘700.
  • Riordino dell’archivio per aree tematiche, catalogando oltre il 90% della documentazione presente in meno di un anno.

 

Educazione

 

Laurea magistrale in Archivistica e Biblioteconomia

Università di Arezzo

2013-2018

Valutazione finale: 110/110 e lode

  • Tesi di laurea: Storia dell’editoria fiorentina dal ‘500 a oggi

 

Competenze

 

  • Tecniche di ordinamento archivistico
  • Conoscenze legislative
  • Precisione e manualità
  • Cura per i dettagli
  • Utilizzo software Arianna 3 e Sesamo
  • Valorizzazione del patrimonio librario
  • Biblioteconomia
  • Conservazione dei documenti

 

Certificazioni

 

  • Corso avanzato in Paleografia (40 ore), Summer School, Firenze, 2019.

 

Pubblicazioni

 

  • M. Braschi, “Storia e memoria in foto”, 2020, Ed. Marini, Firenze.
  • M. Braschi, “Manoscritti medievali e incunaboli: la storia di Arezzo”, (in stampa), Ed. Farlandra, Firenze.

 

Lingue

 

  • Italiano madrelingua
  • Inglese B2

 

E ora non rimane che scoprire come scrivere un curriculum professionale!

 

1. Come costruire un curriculum professionale per ogni situazione

 

È la domanda da un milione di dollari: esiste un curriculum che ti faccia fare bella figura in ogni singola candidatura?

 

Purtroppo no, ma non è una cosa così strabiliante: se ci pensi bene ogni azienda è diversa, lavora in maniera differente e ricerca figure professionali adeguate alla propria visione del lavoro. Ecco perché ti toccherà mettere mano al curriculum ogni volta che invierai una candidatura.

 

Detto questo però, non è necessario stravolgere il tuo CV professionale da cima a fondo, dato che ci sono alcuni elementi comuni apprezzati da ogni azienda:

 

  • Costruisci un curriculum strutturato, con sezioni ben distinte, così da agevolare la lettura. Sappi che i selezionatori non perdono tempo a cercare le informazioni di cui hanno bisogno qua e là nel tuo CV, ma saltano direttamente al candidato successivo.
  • Vai dritto al punto. Sii schematico e sintetico; dilungarti eccessivamente non ti farà apparire più preparato. La lunghezza ideale è di una pagina di curriculum, due se hai davvero molta esperienza.
  • Scegli un layout di CV in grado di attirare l’attenzione. Per intenderci, presentare il solito curriculum europeo decisamente inflazionato non ti aiuterà troppo a distinguerti dalla massa.
  • Evita il curriculum vitae in Word, preferendo il formato PDF.

 

Con questi punti bene a mente, potrai scegliere il formato ideale del tuo CV professionale.

 

1. Il formato del curriculum professionale: anti-cronologico o funzionale?

 

Anti-cronologico o funzionale? Non ti preoccupare, non è troppo difficile risolvere il dubbio amletico, dato che:

 

  • Il curriculum vitae anti-cronologico racconta le tue esperienze professionali partendo dalle più recenti e andando a ritroso nel tempo.
  • Il curriculum funzionale (o skill-based, se ti piacciono gli anglicismi) pone l’accento sulle tue competenze.

 

Inutile nasconderlo: i selezionatori hanno decisamente più familiarità con il primo, che viene utilizzato dalla stragrande maggioranza dei candidati di ogni settore.

 

Dal canto suo, anche se più di nicchia, il curriculum funzionale è sicuramente un’arma vincente per freelance, lavoratori autonomi e candidati di alto profilo, senza contare il barbatrucco di nascondere eventuali buchi di carriera.

 

E sarà facile capire le differenze tra queste due strutture grazie alla tabella qui in basso:

 

Curriculum anti-cronologico

Curriculum funzionale

Profilo professionale

Profilo professionale

Esperienza lavorativa

Competenze professionali

Istruzione e formazione

Esperienza lavorativa

Competenze professionali

Istruzione

Sezione extra

Sezione extra

 

E se hai ancora dubbi, non ti preoccupare: tra pochissimo scoprirai in dettaglio come scrivere (ma anche come NON scrivere) ciascuna sezione del tuo CV!

 

2. Le regole di impaginazione del tuo CV professionale

 

Qualunque sia il formato che intendi utilizzare, ricordati sempre che… anche l’occhio vuole la sua parte!

 

Un curriculum male impaginato, confuso e ricco di errori di ortografia non andrà certo lontano.

 

Nel costruire il tuo curriculum professionale, tieni a mente queste regole di impaginazione:

 

  • Scegli un font per curriculum che sia leggibile, chiaro e non troppo arzigogolato; Verdana, Arial, Tahoma o Helvetica possono fare al caso tuo. 11-12 punti per il testo, fino a 14 per i titoli delle diverse sezioni.
  • Lascia sempre 2,5 cm di margine per lato. In questo modo il tuo CV avrà un’impaginazione fluida e lineare.
  • Imposta l’interlinea a 1.15, così da aumentare la leggibilità del testo.
  • Lascia ampi spazi bianchi tra una sezione e l’altra del CV, in modo da non appesantire la lettura.

 

Quando hai concluso, salva il tuo curriculum in PDF, così da non intaccare le formattazioni del testo.

Il consiglio dell’esperto: dato il gran numero di candidature ricevute, sempre più spesso le grandi aziende si affidano a software ATS, intelligence artificiali capaci di fare una prima selezione dei candidati. Per questo, che tu scelga il formato anti-cronologico o quello funzionale, è fondamentale inserire nel curriculum le parole chiave presenti nell’annuncio di lavoro.

Per creare il tuo curriculum con il builder di Zety inserisci professione, esperienze e competenze e lascia che il nostro servizio di riempimento automatico faccia tutto il resto. Crea il tuo CV online qui.

 

Una volta completato, il nostro builder di CV online darà una valutazione al tuo curriculum e ti offrirà suggerimenti utili per renderlo ancora più efficace.

2. Come scrivere un curriculum professionale: le diverse sezioni del tuo CV

 

Un curriculum professionale che si rispetti non può proprio fare a meno di alcune sezioni fondamentali; tutte insieme, daranno al selezionatore il giusto quadro d’insieme per valutare le tue esperienze e la tua personalità.

 

Andiamo a scoprirle, una per una.

 

1. Attira i selezionatori grazie al profilo del tuo curriculum professionale

 

Sezione cruciale del tuo curriculum professionale, è presa in presto dai resume americani.

 

Sì, perché anche se in Italia non va per la maggiore, l’escamotage dello zio Sam è fondamentale per agganciare i selezionatori e invitarli a proseguire nella lettura. Nel profilo professionale non devi far altro che raccontare, in non più di 3-5 righe, chi sei, quali sono i tuoi maggiori successi e per quale motivo ti stai candidando per questa posizione.

 

Per riuscirci, sfrutta questo piccolo schema:

 

Aggettivo+Mansione/Titolo di studio+Anni di esperienza+Successi+Competenze+Cosa hai da offrire al tuo futuro datore di lavoro.

 

Come nell’esempio:

 

Esempio di profilo nel curriculum professionale

GIUSTO

Puntiglioso responsabile del controllo di qualità, da 4 anni mi occupo delle analisi di oltre 350 prodotti agroalimentari in Jackis S.p.A. Coordinando un team di 4 persone, ho campionato il 95% delle materie prime e realizzato oltre 1.000 analisi microbiologiche che hanno aumentato la qualità del prodotto finale del 60%. Vorrei offrire le mie competenze a Garvis S.R.L.

SBAGLIATO
Responsabile del controllo di qualità con grande esperienza, sono alla ricerca di una posizione analoga per dare una spinta alla mia carriera lavorativa. Serio e appassionato, sono determinato a raggiungere gli obiettivi.

Come vedi, l’esempio scorretto è quanto di peggio si possa fare, in quanto:

 

  • Non è indirizzato a un’azienda specifica.
  • Non riporta alcun risultato concreto raggiunto nel tempo.
  • Non mette in luce nessuna qualità in grado di differenziarti dalla concorrenza.

 

Al contrario, l’esempio corretto ha un impatto immediato sul selezionatore, che si può fare immediatamente un’idea di qual è il potenziale del candidato.

Il consiglio dell’esperto: se sei a corto di idee, lascia questa sezione per ultima e tornaci su una volta completato il resto del tuo CV. Sarà più facile focalizzarsi sui risultati ragguardevoli ottenuti durante la carriera.

2. Racconta le tue esperienze lavorative più significative nel curriculum professionale

 

Perché alla fin fine, non serve proprio a questo un curriculum professionale?

 

Eppure, credici o no, nonostante sia il pilastro di ogni CV, la sezione dell’esperienza lavorativa è quella in cui tanti candidati commettono errori che possono costare davvero caro.

 

Partiamo da un esempio:

 

Esempio di esperienza lavorativa nel curriculum professionale

GIUSTO

Agente assicurativo

PuntoCasa S.R.L., Venezia

Settembre 2017-oggi

  • Stipula di +120 contratti negli ultimi 6 mesi, per un ammontare superiore a 1.700.000 euro.
  • Acquisizione di 40 nuovi clienti nel 2021, grazie alla costruzione di una fitta rete basata sul passaparola.
  • Oltre 300 consulenze all’anno per gestione di fondi, piani pensione e assicurazione a vita.
  • Gestione del ramo auto, incrementando del 20% il numero di nuovi clienti e con una ritenzione dei clienti attuali del 95%.
SBAGLIATO

Agente assicurativo

PuntoCasa S.R.L., Venezia

Settembre 2017-oggi

  • Stipula contratti
  • Ricerca clienti
  • Gestione sinistri
  • Vendita prodotti assicurativi

La differenza è lampante, vero? Ma il candidato è sempre lo stesso!

 

Ecco perchè come ti poni farà davvero la differenza: più che sulle tue mansioni, concentrati su quanto ottenuto nel tempo, mettendo sul piatto risultati quantificabili che aiutino i selezionatori a capire il tuo potenziale.

 

Il tutto, coadiuvato da elenchi puntati capaci di rendere la sezione più mirata e dritta al punto.

Il consiglio dell’esperto: se hai solo un curriculum da studente senza esperienza puoi aggiungere in questa sezione stage, tirocini, volontariato e lavoretti in nero, dando la priorità alla sezione dell’istruzione.

3. Sfoggia la tua istruzione nel curriculum professionale

 

Ma ai selezionatori interessa davvero il tuo titolo di studio? Certo, se sei alla ricerca di un cardiologo forse una laurea in medicina è meglio averla, ma in tutti gli altri casi?

 

La risposta è .

 

Molto dipende infatti dal tipo di lavoro e dall’esperienza che hai già maturato sul campo: se i selezionatori sono alla ricerca di un candidato senior, gli anni di esperienza battono il titolo di studio per 3-0.

 

A parte questo però, un’istruzione di un certo rilievo è comunque in grado di dare un’immagine positiva a ogni candidato.

 

Come di seguito:

 

Esempio di istruzione e formazione nel curriculum professionale

GIUSTO

Laurea magistrale in Scienze Politiche

Università Federico II, Napoli

2012-2015

Valutazione finale: 105/110

Sei hai già qualche capello bianco in testa può anche bastare così, con titolo di studio, ateneo frequentato, data e luogo (eventualmente puoi aggiungere anche il voto di laurea nel CV, ma solo se ti fa fare bella figura).

 

Se invece hai un curriculum da neolaureato dovresti aggiungere anche corsi di eccellenza, esperienze all’estero, stage e tirocini e tutto quanto può darti una mano a convincere i selezionatori circa le tue potenzialità:

 

Esempio di istruzione e formazione nel curriculum professionale per neolaureato

GIUSTO

Laurea triennale in Scienze della Comunicazione

Università di Palermo

2018-2021

Valutazione finale: 110/110 

Tesi di laurea: La comunicazione sociale dell’Unione Europea 

  • Viaggio premio alla sede del Parlamento Europeo di Bruxelles nell’ambito del progetto +Europa.
  • 4 mesi in Erasmus all’Università di Danzica.
  • Vincitore della borsa di studio Leonardo nell’anno accademico 2019-2020.

Se hai ancora un curriculum con università in corso, non dovrai far altro che aggiungere la data prevista di completamento degli studi e il gioco è fatto!

Per approfondire: Istruzione e formazione nel tuo curriculum vitae

4. Metti in luce le tue competenze nel curriculum professionale

 

Ovvero: un bel listone con tutto quello che sai fare meglio!

 

Ma anche qui, non è facile come sembra. Prima di tutto, tieni conto che i selezionatori sono costantemente alla ricerca di due tipi di competenze professionali:

 

 

Facile, no? E però non tutte le tue competenze personali avranno lo stesso peso…

 

…come fare a capire allora quali includere e quali tralasciare nel tuo CV professionale?

 

C’è un modo facile facile:

 

  1. Scova nell’offerta di lavoro le competenze richieste dalla tua futura azienda.
  2. Fai una lista con tutte le hard e le soft skills che ritieni di possedere.
  3. Incrocia le due liste.
  4. Tira fuori 8-10 elementi in comune da inserire all’interno del tuo CV.

 

Ecco un esempio da cui prendere spunto:

 

Esempio di competenze nel curriculum professionale

 

 

Se lo desideri, puoi anche aggiungere a fianco di ogni punto una breve descrizione di come hai sfruttato questa competenza durante il tuo lavoro o un’autovalutazione con voci come “livello intermedio” o “livello avanzato”.

Leggi anche: Competenze e caratteristiche personali nel tuo CV

5. Aggiungi una sezione extra nel tuo curriculum professionale

 

Hai presente tutte quelle infinite categorie del curriculum Europass? Sì, quelle che facevano lievitare il curriculum vitae a ventisei pagine?

 

Bene, dimenticale!

 

Ancora una volta, la parola chiave per un curriculum efficace è “dritto al punto”. E sarà più facile se parlerai di:

 

 

Ti basterà sceglierne un paio, come nell’esempio qui sotto:

 

Esempio di sezione extra per il curriculum professionale

GIUSTO

Corsi e certificazioni

 

  • Corso di Digital Marketing (50 ore), Management School di Londra, Corso online, 2021.
  • Certificato EIPASS per l’utilizzo del computer, Marzo 2020.

 

Lingue

 

  • Italiano madrelingua
  • Inglese C1
  • Spagnolo B1
SBAGLIATO

Corsi e certificazioni

 

  • Ho frequentato numerosissimi corsi online e dal vivo che mi hanno permesso di destreggiarmi nella materia ed entrare in contatto con nuove realtà, sviluppando al massimo le mie competenze

 

Lingue

 

  • Parlo fluentemente l’italiano e ho raggiunto un buon livello di spagnolo e inglese.

Se sei ancora un candidato alle prime armi puoi pensare di includere anche hobby e passioni per il CV: spesso vengono utilizzati dai selezionatori come domande rompighiaccio all’inizio del colloquio. Attento però a ciò che scrivi! Un hobby troppo stravagante potrebbe portare a dei bias cognitivi nel processo di selezione e farti perdere punti preziosi!

Il consiglio dell’esperto: alle volte il curriculum da solo non basta. Per questo dovresti pensare anche a come scrivere una lettera di presentazione per rafforzare la tua candidatura!

3. I migliori modelli di curriculum professionale

 

Scrivere un curriculum professionale può essere davvero estenuante… e alla fine non sempre il risultato è dei migliori!

 

Per questo potrebbe essere una buona idea affidarsi a modelli di curriculum professionale già pronti che ti aiuteranno ad evitare gli errori più comuni e a superare le selezioni contro HR e software ATS.

 

Senza contare che sarà davvero facile personalizzare ogni singola sezione del tuo CV!

 

1. Newcast

 

 

Curriculum solido ma scorrevole, Newcast è il modello ideale per raccontare tutte le tue esperienze lavorative e mettere in mostra le tue skill migliori. Organizzato in una sola colonna, questo template ti offre un’ampia libertà di movimento e non affatica la lettura, assicurandoti grandi chance di successo.

 

2. Cascade

 

 

Con la sua struttura a due colonne, Cascade sfrutta il 100% dello spazio disponibile sulla pagina in maniera fluida e aggraziata. In un mix equilibrato di eleganza e creatività, scegli Cascade per sprigionare tutto il tuo potenziale in multicolor!

 

3. Initials

 

 

Cerchi qualcosa di diverso dal solito ma che non sia troppo fuori dalle righe? Ecco quello che fa per te: Initials, modello di curriculum fine e di gran classe capace di affascinare i selezionatori. Con un immancabile tocco d’artista: le iniziali del tuo nome in corsivo nell’intestazione del CV.

 

4. Concept

 

 

Curriculum a scorrimento verso il basso, con la sua struttura schematica Concept accompagna il selezionatore nella lettura senza permettergli di staccare la testa dal foglio. Semplice e lineare, questo template dà grande importanza all’arco temporale, diventando imprescindibile per ogni candidato di lungo corso.

 

5. Modern

 

 

Hai deciso di dire basta ai soliti curriculum triti e ritriti? Si dà il caso che qui per te ci sia Modern: con la sua struttura cubica e le sue sezioni squadrate, è l’ideale per tutti quei candidati che hanno sempre un occhio puntato al futuro! Provalo in più di venti colori!

 

Cosa c’è di meglio di una lettera di presentazione da abbinare al tuo CV? Scopri tutti i nostri modelli di lettera di presentazione: ti daranno un enorme vantaggio rispetto alla concorrenza! Ecco come potrebbe apparire:

 

Scegli subito uno dei 21 modelli di lettere di presentazione a disposizione su Zety e comincia a scrivere la tua.

Punti chiave

 

Scrivere un curriculum professionale non è complicato, se sai come farlo.

 

Prima di iniziare, valuta se hai bisogno di un curriculum anti-cronologico o un CV funzionale, quindi cura l’impaginazione del documento:

 

  • Attira l’attenzione su di te grazie al profilo professionale.
  • Racconta le tue esperienze professionali più significative.
  • Includi una sezione dedicata a istruzione e formazione.
  • Fai un elenco delle tue competenze tecniche e trasversali.
  • Aggiungi una sezione extra.
  • Allega una lettera di presentazione.

 

E con questo è tutto! Sono sicuro che ti sarà utile per la ricerca del tuo lavoro. Visita il nostro sito per trovare altri articoli interessanti su CV e mondo del lavoro. Se ti va, facci sapere cosa pensi di questa guida qui sotto, nella sezione dei commenti! Alla prossima! Ciao!

Valuta questo articolo: curriculum professionale
Media: 5 (1 voti)
Grazie per aver votato.
Paolo Borrini
Paolo Borrini
Paolo Borrini è un giornalista pubblicista con +400 articoli pubblicati. Negli ultimi 10 anni, ha maturato anche esperienze in social media management e copywriting. Per Zety Italia, Paolo si occupa di Curriculum Vitae e lettere di presentazione.
Linkedin

Articoli simili