Il mio account
Esempi di Competenze organizzative e gestionali nel CV

Esempi di Competenze organizzative e gestionali nel CV

Tra le Soft Skills, le competenze organizzative e gestionali spiccano poiché saper gestire il tempo, lo stress e le relazioni sono la chiave per il successo sul luogo di lavoro.

Marco Di Martino
Marco Di Martino
Esperto di Carriere

Le competenze organizzative e gestionali sono le più importanti competenze. Trasversali e trasferibili, essere dotati di queste capacità ti darà la capacità di impressionare i recruiter e ottenere il lavoro che desideri.

 

Ma qualli competenze manageriali e di organizzazione sono importanti da avere e come devono essere scritte sul CV? Sei nel posto giusto per poter fugare ogni tuo dubbio! Con questa guida infatti potrai:

 

  • Capire cosa sono queste competenze
  • Trovare una classificazione di queste skills
  • Scegliere le migliori capacità professionali per la tua candidatura
  • Capire come migliorare questo gruppo di capacità relazionali

 

Iniziamo.

 

Vuoi guadagnare tempo e creare un CV online in 5 minuti? Scegli il nostro builder di curriculum vitae online. E’ facile, rapido, pratico e personalizzabile al 100%. Scegli il modello di curriculum vitae tra 18 template da compilare e scaricare.

 

CREA IL TUO CURRICULUM ONLINE

 

Modello di curriculum perfetto
Modello di curriculum perfetto

Questo modello di CV è stato creato con il nostro builder — Crea un curriculum vitae online qui.

Uno dei nostri utenti, Nicola, ha detto di noi:

 

Creare il mio curriculum in una pagina mantenendo un aspetto professionale è difficile. Il builder di CV di Zety mi ha aiutato molto.

 

Hai bisogno di approfondire? Dai un'occhiata anche a:

 

 

Eccoti esempi relativi al cosa scrivere per avere capacità e competenze organizzative sul CV:

 

Esempio di CV con Competenze organizzative e gestionali

 

Alberta della Quercia

Commessa

336 01 01 010

alberta.dellaquercia@gmail.com

Modena, Emilia Romagna, 41122

 

Profilo

 

Commessa con 4 anni di esperienza in negozi di abbigliamento, con capacità specifiche in Fast Fashion. Durante la mia esperienza ho dimostrato le mie capacità di orientamento al cliente e di Direct Sales, grazie a cui il negozio ha aumentato il livello di Customer Satisfaction del 9% in 12 mesi. Sono dotata di un alto grado di adattabilità e di gestione di tempo e stress. Sono dotata al multitasking e alla gestione della priorità, il che mi consente di avere una leadership cognitiva che non impongo mai con i miei colleghi.

 

Esperienza professionale

 

Commessa

ABC Moda

Febbraio 2017 - Presente

Modena, Emilia Romagna, Italia

Risultati e Responsabilità

  • Aumentato il livello di Customer Satisfaction del 9% grazie ad orientamento al cliente mostrando con dedizione e implementando tecniche di SPIN selling
  • Gestione della creazione di vetrine in collaborazione con 4 commessi tirocinanti, con cui abbiamo creato vetrine a tema stagionale, con un incremento delle visite del 35% .
  • Supervisionato l'insegnamento di 4 commessi tirocinanti con doti di Leadership e gestione dei conflitti
  • Riorganizzazione delle scaffalature degli abiti grazie ad una forte capacità di Organizzazione

 

Addetta alle Vendite

Ipermercati XYZ

Ottobre 2014 - Gennaio 2017

Parma, Emilia Romagna, Italia

Risultati e responsabilità:

  • Organizzazione del display merceologico per effettuare una verifica di ordini e consegne da magazzino
  • Gestione diretta reparto frutta e ortaggi di cui ho aumentato le vendite del 14% in 5 anni
  • Gestione dei fornitori al CE.DI

 

Educazione

 

Diploma di Maturità Linguistica

Liceo Linguistico San Carlo

Settembre 2009 - Giugno 2014

Risultati ottenuti:

  • Voto di diploma: 100/100 e lode
  • Eletta Rappresentante di Istituto nell'anno 2015-2016
  • Corso extracurriculare "Moda in Lingue" per la creazione e l'esibizione di una collezione creata dalla scuola

 

Competenze professionali

 

  • Visual merchandising - Avanzato 
  • Fast Fashion - Avanzato
  • Terminali POS - Intermedio 
  • Leadership - Intermedio 
  • Orientamento al cliente - Avanzato 
  • Team Working - Avanzato 
  • Organizzazione del lavoro - Avanzato

 

Certificazioni

 

Cambridge Institute - Certificazione di Livello di Inglese intermedio avanzato B2 - Settembre 2016

DELF - Certificazione di livello di conoscenza intermedio avanzato B2 - Ottobre 2019

 

L’esempio di CV con competenze organizzative e gestionali parte dalla consapevolezza e dalla conoscenza di queste capacità.

 

1. Capire l’importanza delle capacità organizzative e gestionali

 

Le competenze organizzative e gestionali sono abilità appartenenti alle Soft Skills, che consentono ad un individuo di poter lavorare per processi e programmare il da farsi, nelle sfere realizzative, relazionali, e di sviluppo di un contesto lavorativo.

 

In questo contesto, possiamo racchiudere capacità e competenze organizzative in tre gruppi:

 

  • Abilità Relazionali: Set di capacità che riguarda la capacità di poter sviluppare relazioni professionali e umane fruttuose sul luogo di lavoro
  • Abilità Realizzative: Set di skills che verte sul controllo delle abilità e sulla capacità di fare succedere le cose

 

In sostanza, queste abilità ti permettono di concentrarti sulle attività lavorative (abilità organizzative) e di ti permettono di gestire processi, relazioni lavorative e persone (abilità manageriali). Questo set di capacità fa parte delle Soft Skills. 

 

Cosa sono le soft skills?

 

Anche conosciute come competenze relazionali o competenze trasversali, le soft skills sono ogni giorno di più richieste dalle imprese e svolgono un ruolo fondamentale nell’ambiente lavorativo.

 

Le soft skills, infatti, sono abilità trasversali che rappresentano l’attitudine e il comportamento di di un lavoratore. Saper fare una cosa è una competenza tecnica, saper essere un lavoratore attento, è una competenza soft.

Consiglio dell’esperto: Le capacità organizzative e gestionali ti rendono un lavoratore migliore, più efficiente ed efficace, ma non vuol dire che bastino le sole capacità soft per rendere un individuo adatto per un contesto. A creare il perfect match sarà una combinazione di abilità hard e di conoscenze tecniche come quelle digitali o informatiche e delle soft skills.

2. Scegliere le competenze organizzative e gestionali per il curriculum

 

Scegliere le competenze organizzative e gestionali per il proprio CV non è mai cosa semplice. Tante volte sarai chiamato a dimostrare queste capacità. Molto spesso infatti capita che queste capacità umane siano oggetto di domanda in sede di curriculum.

 

Avrai sentito parlare della domanda “Dimmi quella volta in cui sei stato un leader e hai esercitato le leadership”.

 

Se non hai idea di come spiegarlo al meglio nel CV, di sicuro potresti avere qualche problema alle domande di un colloquio. In un curriculum le capacità e competenze organizzative vanno di pari passo con l’annuncio di lavoro:

 

  • Leggi attentamente la job description e fai una lista di tutte quelle che sono le capacità manageriali e di organizzazione richieste
  • Fai una lista delle tue capacità soft in tema di organizzazione e gestione
  • Vedi quali capacità combaciano e inseriscile nel CV

 

Con questa tecnica riuscirai a fare combaciare le tue qualità personali al profilo professionale che l’azienda sta cercando e avrai più chance di risultare combaciante rispetto a ciò che serve all’istituto. Adesso vediamo degli esempi di competenze organizzative e gestionali da poter inserire nel CV:

 

Capacità e competenze organizzative: le skill manageriali e realizzative

 

  • Leadership
  • Gestione del tempo
  • Gestione delle riunioni
  • Gestione di progetto
  • Gestione dello stress
  • Controllo delle Attività
  • Problem solving
  • Pianificazione dei processi
  • Orientamento economico
  • Iniziativa
  • Gestione delle priorità dei task
  • Propensione al risultato
  • Capacità di Decision Making o decisionalità

 

Queste capacità sono tra le più importanti in assoluto, ma sono anche le più difficili da ottenere, dato che molte di queste abilità richiedono molta esperienza e propensione al governo e alla gestione delle cose.

 

Di particolare importanza è la decisionalità, ossia la capacità di un individuo di sviluppare soluzioni ed eventuali alternative, scegliendo ciò che soddisfa gli obiettivi prefissati in modo razionale.

 

Questo set di capacità e competenze organizzative sta nel curriculum in base al tempo: più hai lavorato, più è plausibile che tu ne abbia viste di tutti i colori. Più ne hai viste, maggiori sono le possibilità di poter avere queste capacità dalla tua.

 

Competenze organizzative e gestionali: abilità relazionali

 

  • Persuasione
  • Collaborazione
  • Team Working
  • Intelligenza emotiva
  • Delegazione
  • Negoziazione
  • Orientamento al cliente
  • Persuasione
  • Gestione dei conflitti
  • Gestione del Feedback
  • Networking

 

Queste capacità, diversamente dalle skill manageriali, possono esistere a qualunque livello di seniority. Ciò non significa che queste capacità siano innate: puoi sviluppare queste capacità allenandole come una qualsiasi competenza tecnica.

 

Anche se è un gruppo più ristretto di competenze rispetto a quelle manageriali, è la categoria più importante. Infatti, in questo gruppo c’è il maggior numero di abilità che rientrano nelle Most in Demand Skills di Linkedin.

 

Cosa scrivere nel curriculum per capacità e competenze organizzative di sviluppo

 

  • Adattabilità
  • Flessibilità
  • Capacità Analitiche
  • Capacità amministrative
  • Pensiero critico
  • Creatività
  • Ricerca
  • Pensiero strategico
  • Gestione degli ambienti
  • Orientamento al cambiamento
  • Motivazione
  • Precisione
  • Pazienza
  • Autonomia
  • Autovalutazione
  • Capacità d’apprendimento

 

Questo lungo gruppo di capacità rappresenta l’indole di un professionista, e dice tanto di un candidato. Un esempio di capacità e competenze organizzative da non sottovalutare è dato dall’autovalutazione, ossia il sapersi giudicare con occhio critico.

 

L’autovalutazione suggerisce al recruiter che il candidato oltre a impegnarsi sodo, sa dove ha sbagliato senza che glielo si dica e per questo avrà un forte incentivo a migliorarsi nel tempo.

 

Tutte queste abilità possono essere inserite nel CV, ma come farlo in maniera efficace?

 

Quando crei il tuo curriculum online con il builder di Zety, tutto ciò che devi fare è inserire gli elementi del documento come desideri (competenze, esperienze, etc.). Il software ha un correttore ortografico per creare un curriculum perfetto. Crea il tuo CV online qui.

 

Una volta inseriti tutti i tuoi dati, il builder di CV online di Zety valuterà il tuo CV, suggerendoti come modificare il tuo curriculum per migliorarlo ulteriormente.

3. Descrivere le competenze organizzative e gestionali sul CV

 

Abbiamo visto quali skills fanno parte di questo gruppo. Adesso è arrivato il momento di capire cosa scrivere nel curriculum per capacità e competenze organizzative. 

Questo gruppo di skills può essere inserito in ogni area del tuo CV, ossia:

 

 

Ed è bene capire come fare ogni sezione bene per valorizzare queste abilità.

 

Competenze organizzative e gestionali curriculum: Profilo

 

Una volta inserite le informazioni personali, la prima cosa che viene letta nei pochi secondi a cui un selezionatore dedica il tuo CV è il Profilo. E’ l’unica vera sezione discorsiva del tuo CV, ed è anche quella che spesso e volentieri viene scritta alla fine.

 

Il profilo va scritto come ultima sezione poiché viene scritto rileggendo l’intero documento e sottolineando le aree più importanti della tua candidatura che vuoi ulteriormente mettere in risalto per dare a competenze, esperienze, risultati e obiettivi professionali ancora più visibilità.

 

Esempio di capacità e competenze organizzative: cosa scrivere nel Profilo

 

Profilo

Commessa con 3 anni di esperienza in negozi specializzati in elettrodomestici, con forte conoscenze del campo Hi-Tech e più specificamente della Telefonia. Dotata di un alto persuasione e creatività, durante la mia esperienza lavorativa in “Media Mondo” ho dimostrato le mie capacità di orientamento al cliente. Grazie a tecniche di consultive selling e negoziazione ho aumentato le vendite del 10% in 26 mesi. Dotata di profonda convinzione che Motivazione e orientamento al risultato mi rendano un asset per Mela Telefonini.

 

Il profilo può essere scritto con una forma standardizzata, ossia con i verbi in forma attiva, il tempo che hai impiegato nel fare una determinata cosa ed i risultati ottenuti espressi in forma numerica o percentuale.

 

Nota bene che il profilo non deve essere più lungo di un massimo di cinque o sei affermazioni. Esagerare significherà togliere spazio prezioso per le altre parti del CV. Molto meglio inserire ulteriori dettagli - nel caso in cui fosse necessario - nella lettera di presentazione

 

Cosa scrivere nel curriculum con capacità e competenze organizzative: Esperienza

 

Quando si parla di esperienza si sottintende lavorativa. Non necessariamente però si tratta di relazioni tenute con un contratto di lavoro full-time. Nel caso in cui tu abbia poca esperienza, inserirai tutto ciò che hai fatto, e un Volontariato in un CV di lungo corso fa parte di questa categoria.

 

Le informazioni contenute in questa sezione del CV riguardano due informazioni: quelle necessarie e quelle facoltative. Le prime servono a far conoscere il titolo del lavoro, per chi hai lavorato e dove e quando hai lavorato.

 

Le informazioni facoltative sono quelle che, però, fanno la differenza. Vediamo come strutturarle.

 

Esempi di capacità e competenze relazionali: cosa scrivere nell’esperienza lavorativa

 

Esperienza professionale

Commessa

Media Mondo

Ottobre 2018 - Presente

Reggio Emilia, Emilia Romagna, Italia

Risultati e responsabilità

  • Dipendente del mese per 7 volte nella filiale di Reggio Emilia grazie ad un incremento delle vendite del 10% ottenuto tramite orientamento al cliente, definizione delle problematiche e tecniche di consultative selling
  • Forte livello di persuasione e creatività per consigliare i prodotti ai clienti
  • Gestione della cassa per la gestione della filiale di Reggio e della rendicontazione giornaliera delle entrate e delle problematiche allo Store Manager
  • Responsabile dell’area telefonini per applicazione cover, salvaschermo e consulenza per offerte telefoniche

 

Grazie a questi esempi di competenze organizzative e gestionali nel CV da commessa qui sopra è facile capire che i dettagli devono essere scritti in forma di elenco puntato. Nella descrizione di questi punti elenco, di cui sono ammessi un massimo di sei punti per esperienza, potrai inserire le skill manageriali.

 

Cerca di far capire non solo le abilità di cui sei in possesso, ma soprattutto come le usi in ambiente lavorativo. Se sei molto capace nel lavoro di gruppo, spiega qual’è stata la collaborazione più importante che hai avuto in azienda e quali risultati ha portato.

 

Capacità e competenze organizzative: educazione

 

Allo stesso modo dell’esperienza, l’istruzione (o educazione) è una parte estremamente importante del CV. Se hai poca esperienza lavorativa o non ne hai affatto, è cruciale scrivere una sezione per inserire keywords e dettagli fondamentali per la candidatura con le frasi giuste sul tuo CV.

 

I dettagli da inserire per l’educazione sono:

 

  • Attività extrascolastiche
  • Project Works
  • Voti (di esami o per corsi, se rilevanti per la candidatura)
  • Voto di diploma o voto di laurea nel CV

 

Esempi di competenze organizzative e gestionali: educazione

 

Educazione

 

Diploma di Liceo Classico

Liceo Classico Carlo Levi

Reggio Emilia, Emilia Romagna, Italia

Settembre 2013 - Giugno 2018

Risultati ottenuti:

Voto di diploma: 100/100 e lode

 

 

Questa sezione può essere utilizzata per inserire le skill manageriali ed organizzative che hai acquisito mediante percorsi di scambi studenteschi o Erasmus universitari.

 

Ricordati che mettendo gli elementi del CV sul piatto della bilancia, è meglio spendere un rigo in meno per l’educazione ed un rigo in più per l’esperienza. Se hai tanta esperienza, inserisci solo dettagli ed informazioni relative all’ultimo titolo di studi.

 

Competenze organizzative e gestionali: Skills

 

Le competenze possono distinguersi in competenze tecniche e competenze trasversali. E ognuna di queste si inalbera in molti altri tipi di capacità. Per avere un profilo ideale, non esagerare con le skill manageriali. Scegli solo quelle dell’annuncio di lavoro.

 

A queste competenze, affianca, per ulteriore efficacia le competenze tecniche richieste dall’annuncio di lavoro.

 

Le skill devono essere prese attraverso l’annuncio di lavoro. Una consultazione dell’annuncio ed un incrocio con una lista di capacità trasversali e tecniche ti garantirà di creare un profilo compatibile con quello che cerca l’azienda o l’istituto per cui ti candidi

 

Esempi di capacità e competenze organizzative per capire cosa scrivere tra le competenze professionali

 

Competenze professionali

 

Conoscenze del funzionamento di Smartphone Android e iOS - Avanzato 

Vendita diretta - Avanzato

Gestione della cassa - Intermedio 

Negoziazione - Intermedio 

Persuasione - Avanzato 

Team Working - Avanzato 

 

Le skill vanno scritte in forma di lista. Se vuoi motivarle o darne dimostrazione, l’esperienza lavorativa è la sezione migliore in cui descriverle.

 

Skill manageriali ed abilità organizzative: sezione bonus

 

L’ultima sezione del CV è una sezione ibrida in cui puoi inserire tutto ciò che non hai potuto inserire nelle altre sezioni. Ma questo non significa che questo spazio non sia importante. Al contrario, è la sezione con cui metti la ciliegina sulla torta della tua candidatura.

 

Nella sezione bonus potrai includere progetti di volontariato, certificazioni extracurriculari o attestati e competenze linguistici, e ancora tanti altri titoli che puoi possedere e che sono rilevanti ai fini dell’assunzione.

 

Esempi di competenze organizzative e gestionali: sezione bonus

 

Certificazioni

 

Cambridge Institute - Certificazione di Livello di Inglese intermedio avanzato B2 - Settembre 2016

 

Volontariato

 

Volontario Temporaneo Croce Rossa Italiana - Ottobre 2018 - Presente

 

Esattamente come per le skills, tutto ciò che inserisci nella sezione bonus deve essere descritto in forma breve. Avrai modo di argomentare queste nel corso del colloquio.

 

4. Le Competenze relazionali più importanti da sviluppare e possedere

 

Formazione interna: sviluppa le capacità mentre lavori

Tanti datori di lavoro offrono la possibilità di continuare la propria formazione mentre si lavora. Spesso le aziende fanno formazione interna con corsi di leadership e comunicazione.

 

Formazione privata

Nel caso in cui l’azienda non metta a disposizione corsi, puoi ricorrere all’istruzione privata. Tanti master e corsi di formazione mettono a disposizione corsi dedicati alle skill organizzative, ed è un ottimo punto di partenza. 

 

Puoi controllare associazioni come Federmanager, che spesso crea corsi di Negoziazione piuttosto che di Leadership.

 

Learning while doing

L’apprendimento sul luogo di lavoro è tipico del mondo aziendale, ma anche in assenza di corsi ciò non toglie che possa essere tu a studiare la teoria e a cominciare a lavorare applicando ciò che leggi e vedendone i risultati in prima persona. 

 

Puoi cominciare essendo proattivo e cercando di farti affidare un piccolo progetto, ascoltando i tuoi colleghi per sviluppare assertività e motivarli e aiutarli nelle loro mansioni per sviluppare assertività e spirito di team working.

 

Sviluppare l'eccellenza negli altri e non smettere mai di imparare

Ricorda che ci sono due elementi davvero importanti nello sviluppo di queste capacità ed entrambi passano per la voglia di voler crescere e di voler migliorare il contesto circostanziale. 

 

Il miglior modo di crescere il tuo potenziale è quello di fornire ai tuoi collaboratori gli strumenti per sviluppare il proprio potenziale.

 

Punti chiave

 

Le competenze organizzative e gestionali sono tra le più importanti soft skills da avere nel proprio CV. 

 

Sono anche le competenze più trasversali possibili, e lo sono per definizione: essere un buon leader o essere un professionista capace di gestire lo stress non è da tutti e sarà molto importante nel corso della tua carriera. Ricordati inoltre che:

 

  • Classifichiamo queste abilità in tre gruppi, ossia manageriali, di sviluppo e di relazione
  • Queste skills vanno mixate insieme ad altri tipi di soft skills e ad altre competenze tecniche
  • Ovunque vuoi puoi inserire queste abilità. Ricordati di motivare con criterio
  • Puoi accrescere queste capacità esattamente come è possibile diventare più bravi a fare una cosa

 

Eccoci alla fine di questa guida. Siamo sicuri che ti sarà servita e grazie a queste indicazioni potrai scegliere al meglio le tue skills. Alla prossima!

Valuta questo articolo: competenze organizzative e gestionali
Media: 0 ( voti)
Grazie per aver votato.
Marco Di Martino
Marco Di Martino
Marco è un Copywriter italiano con anni di esperienza in Marketing e Comunicazione. In Zety si occupa della realizzazione dei contenuti per il mercato italiano: Curriculum vitae e lettere di presentazione adatte al mercato del lavoro del bel paese.

Articoli simili