Il mio account
Curriculum da neodiplomato: esempio di CV per ex studenti

Curriculum da neodiplomato: esempio di CV per ex studenti

Finalmente hai fatto la maturità! E adesso? Che si fa? Non farti spaventare dal mondo del lavoro: ecco la guida giusta per scrivere un curriculum da neodiplomato da 100 e lode!

Paolo Borrini
Paolo Borrini
Esperto di Carriere

Anni a destreggiarti tra studi di funzione e integrali, scatenando l’eterna diatriba: ma è più difficile la matematica del liceo scientifico o quella dei periti?

 

E che dire di tutti quegli inutili stratagemmi per saltare l’interrogazione sulla vita del Manzoni?

 

Come scordare poi quella prof di inglese che contava le piastrelle per separare i banchi durante le verifiche?

 

Ormai è fatta: tra scritti e orali, la maturità è un ricordo (anche se te la sognerai di notte ancora per molto tempo!)

 

Ma dato che sei “maturo”, è arrivato anche il momento di guardare al futuro. Niente università? E allora quello che ti serve è un bel curriculum da neodiplomato!

 

Continua a leggere e vedrai come:

 

  • Scrivere un curriculum da neodiplomato.
  • Valorizzare le tue abilità anche senza grandi esperienze lavorative.
  • Ottenere un lavoro e iniziare a costruire la tua carriera.

 

Vuoi guadagnare tempo e creare un CV online in 5 minuti? Scegli il nostro builder di curriculum vitae online. E’ facile, rapido, pratico e personalizzabile al 100%. Scegli il modello di curriculum vitae tra 18 template da compilare e scaricare.

 

CREA IL TUO CURRICULUM ONLINE

 

modello di curriculum da neodiplomato
modello di curriculum da neodiplomato

Questo modello di CV è stato creato con il nostro builder — Crea un curriculum vitae online qui.

 

Uno dei nostri utenti, Nicola, ha detto di noi:

 

Creare il mio curriculum in una pagina mantenendo un aspetto professionale è difficile. Il builder di CV di Zety mi ha aiutato molto.

 

Il curriculum da neodiplomato può essere accompagnato da alcuni dei seguenti articoli:

 

 

Ecco un esempio di curriculum da neodiplomato:

 

Esempio di curriculum da neodiplomato

 

Marco Bertocchio

Via Farinetti 4, 59100, Prato (PO)

marco.bertocchio@mail.it

+39 111 22 22 111

 

Determinato neodiplomato perito per l’elettronica e le telecomunicazioni con una valutazione finale di 96/100 e menzione tra i miglior studenti dell’anno 2020/2021, grazie all’esperienza maturata nel corso degli studi e nelle lezioni d’eccellenza in laboratorio sono diventato abile nella programmazione di circuiti stampati con OrCad e nell’assemblaggio delle componenti. Sono desideroso di contribuire con queste mie conoscenze al successo di ElettroPlus S.R.L.

 

Educazione

 

Diploma di perito industriale per l’elettronica e le telecomunicazioni

Istituto tecnico statale Mario Biggi, Prato

2016-2021

Valutazione finale: 96/100

  • Riconoscimento come miglior studente di elettronica per l’anno 2021.

Materie di eccellenza:

  • Elettronica
  • Telecomunicazioni
  • Robotica

 

Esperienza lavorativa

 

Viaggio studio al Laboratorio Internazionale di Robotica

Istituto Karks di Francoforte

Marzo 2021-Aprile 2021

  • Studio del moto dei robot per applicazioni pratiche per la robotica industriale e umanoide.
  • Introduzione al coding in C++ e Python per la programmazione e il monitoraggio delle attività dei robot.

 

Stagista

Meccatronic S.R.L.

Giugno 2020-Settembre 2020

  • Assemblaggio, saldatura e collaudo di oltre 25 basette elettroniche destinate al settore dell’automazione.
  • Taratura dei pezzi lavorati, con una riduzione delle imprecisioni del 70% in due settimane.
  • 95% dei pezzi realizzati correttamente a fine stage.
  • Riparazione di 4 schede elettroniche e sostituzione delle componenti difettose o logorate.

 

Competenze

 

  • Elementi di robotica
  • Elettronica
  • Telecomunicazioni
  • Programmazione in C++
  • Programmazione in Python
  • Utilizzo del sistema OrCad per circuiti stampati
  • Saldatura e assemblaggio
  • Precisione
  • Problem solving

 

Certificazioni

 

  • Certificazione informatica ECDL, rilasciata da AICA in data 16 marzo 2021.
  • Certificato PET per la lingua inglese a livello B1, Cambridge, Ottobre 2020.
  • Corso online di scrittura JAVA (10 ore), Piattaforma Coursera, Marzo 2020.

 

Hobby

 

  • Assemblaggio e programmazione di piccoli droni in Arduino.

 

1. Formatta il tuo curriculum da neodiplomato in maniera corretta

 

Hai presente quando il tuo professore di italiano entrava in classe e millantava di aver impiegato tutto il pomeriggio a tradurre la calligrafia a zampa di gallina del tuo saggio breve su Ungaretti?

 

Spoiler: i selezionatori non ti vogliono così bene e non lo faranno. Se il tuo curriculum non è comprensibile semplicemente passeranno al prossimo candidato. Niente seconde chance, niente “ti faccio un’altra domandina per il 6”.

 

Se queste cose sono il tuo pane quotidiano è probabile che tu stia scrivendo il tuo primo curriculum. Ecco allora come procedere per avere un curriculum a prova di commissione d’esame:

 

  • Parti dalle esperienze più recenti e vai indietro nel tempo, seguendo l’ordine cronologico inverso.
  • Imposta i margini del tuo CV a 2,5 cm per lato.
  • Mantieni un’interlinea 1,15.
  • Scegli un carattere per curriculum molto leggibile, come Arial o Verdana, grandezza 11 o 12 punti.
  • Una volta completo, salva il tuo CV in PDF.

 

Dato che non hai ancora o quasi avuto a che fare con il mondo professionale limita il tuo curriculum a una pagina, raccogliendo le esperienze più significative in modo schematico e razionale, sfruttando gli elenchi puntati e dividendo il testo in sezioni ben distinte:

 

  • Informazioni di contatto
  • Profilo (che verrà scritto solo al termine)
  • Educazione
  • Esperienza lavorativa (se ne hai)
  • Competenze
  • Sezione extra

 

Tra una sezione e l’altra lascia almeno uno spazio bianco per rendere il tutto più leggibile.

Il consiglio dell’esperto: mezzo punto in meno se non scrivi il tuo nome e cognome sulla verifica! Tradotto: i dettagli fanno la differenza. Prima di inviare il tuo curriculum rinomina il file con cognome_curriculum o nome_cognome_CV per apparire professionale.

 

Scopri di più: Formato del CV

 

2. Aggiungi le tue informazioni di contatto sul curriculum da neodiplomato

 

Essere precisi e includere le informazioni corrette nel tuo CV è essenziale per entrare in contatto con il mondo del lavoro e anche un piccolo errore di battitura ti fa rischiare di essere rimandato a settembre.

 

D’accordo che i selezionatori possono trovarti h24 sulle Instagram stories, ma forse è meglio trovare un altro sistema per offrire loro ciò che cercano, indicando sempre il titolo del curriculum, accompagnato da:

 

  1. Nome e cognome; se hai un secondo nome puoi inserirlo, ma è a tua discrezione.
  2. Numero di telefono: indica un numero di telefono aggiornato. Se ti candidi all’estero non dimenticare di aggiungere il prefisso +39 per l’Italia.
  3. Email: dimentica pure noboomers@toppro.it. Andava bene per il tuo account Twitch, ma ora hai bisogno di qualcosa di più professionale, tipo nome.cognome@mail.it.
  4. Eventuali social media, ma qui occorre fare una distinzione. Sì ai social media lavorativi in stile LinkedIn, no a profili “discutibili” su Facebook e Instagram. Dopotutto, non vorrai mica condividere con i recruiter i video dopo il settimo Spritz Campari al Papeete la scorsa estate?
  5. Foto nel curriculum: non è obbligatoria, ma in Italia è di prassi. Una immagine come si deve può attirare l’attenzione dei selezionatori. Limitati però a un primo piano o a un mezzobusto su sfondo chiaro; niente selfie, ritagli di vecchie foto, cappellini e occhiali da sole.

 

Inserisci i tuoi contatti in alto sul tuo curriculum, in modo che siano immediatamente visibili: se un selezionatore desidera ricontattarti deve avere subito a portata di mano il tuo numero di telefono!

 

3. Dai spazio all’educazione nel tuo curriculum da neodiplomato

 

A un anno dal diploma solo il 20,3% degli studenti italiani lavora, a cui si aggiunge un altro 15,5% che prova a incastrare università e lavoro.

 

E in un mercato così difficile come quello nostrano, quante volte abbiano sentito datori di lavoro alla ricerca di “neodiplomati massimo 20 anni con 16 anni di esperienza sul campo e conoscenza di almeno 4 lingue tra cui il sanscrito?”

 

Ma non ti abbattere!

 

Il segreto qui è di fare un po’ come gli influencer e accalappiare un sacco di follower per il tuo CV senza dover creare un curriculum da fotografo.

 

Come? Così:

 

Esempio di sezione educazione nel curriculum da neodiplomato

GIUSTO

Diploma di ragioneria

Istituto tecnico commerciale Barletti, Como

2016-2021

Valutazione finale: 95/100

  • Rappresentante di Istituto dal 2019 al 2021, con l’organizzazione di 8 incontri formativi a tema economico e 5 corsi di eccellenza in autogestione.

 Materie di rilievo:

  • Economia aziendale
  • Scienza delle finanze
  • Economia politica

Come puoi vedere dall’esempio, in questa sezione dovrai sempre inserire:

 

  • Titolo di studio
  • Nome dell’istituto
  • Luogo e date

 

Esattamente come in ogni modello di curriculum non europeo, ossia un CV personalizzato. E per renderla un po’ più sostanziosa:

 

  • Valutazione finale (solo se ti fa fare bella figura), esattamente come nel caso del curriculum da neolaureato che invece inserirà il voto di laurea nel CV
  • Scambi all’estero
  • Esperienze extrascolastiche
  • Conferenze e seminari
  • Premi e riconoscimenti
  • Corsi di eccellenza

 

Se è vero che puoi spaziare parecchio, ricorda però che il fine ultimo non è di riempire il tuo curriculum con frasi alla bell’e meglio, ma di fare in modo che il tuo futuro datore di lavoro si accorga di te. A questo proposito, aggiungi solo quanto possa attirare la sua attenzione o che lasci trasparire tratti importanti della tua personalità.

 

Per capirci: essere il capitano della squadra di badminton della scuola non sarà particolarmente significativo per il tuo prossimo lavoro da perito chimico, ma quella visita barbosa all’impianto di depurazione organizzata dal tuo prof in terza dopotutto potrebbe anche tornarti utile.

Il consiglio dell’esperto: se decidi di iscriverti all’università e nel contempo iniziare a lavorare, indica sul tuo curriculum anche la facoltà che frequenti con una data ipotetica di completamento degli studi. Se hai già superato qualche esame puoi anche aggiungere la tua media voto attuale, sempre se positiva.

Quando crei il tuo curriculum online con il builder di Zety, tutto ciò che devi fare è inserire gli elementi del documento come desideri (competenze, esperienze, etc.). Il software ha un correttore ortografico per creare un curriculum perfetto. Crea il tuo CV online qui.

 

Una volta inseriti tutti i tuoi dati, il builder di CV online di Zety valuterà il tuo CV, suggerendoti come modificare il tuo curriculum per migliorarlo ulteriormente.

 

Scopri di più: Istruzione e formazione nel CV

 

4. Metti in mostra le tue esperienze lavorative sul curriculum da neodiplomato

 

Secondo gli studi condotti dall’università americana Suny Brockport, gli studenti che lavorano meno di 10 ore settimanali hanno voti leggermente superiori a chi non lo fa e il lavoro va a soppiantare solamente attività non produttive, come ad esempio guardare la televisione. 

 

Per quanto ridotte possano essere, non sottostimare dunque le tue esperienze, che raddoppiano l'efficacia di qualsiasi curriculum da studente: anche uno stage o un lavoretto estivo possono comunque dare un’immagine positiva di te.

 

Segui questi spunti per rendere più appetibili le tue attività lavorative:

 

  • Inserisci le tue esperienze lavorative partendo dalle più recenti.
  • Per ognuna di esse indica il nome dell’azienda, il datore di lavoro e il periodo.
  • Non essere generico, ma fai capire ai selezionatori di che cosa ti occupi. Per riuscirci, aiutati con una serie di elenchi puntati.
  • Sii schematico ed evita passaggi troppo descrittivi.

 

Ecco un piccolo esempio per mettere in pratica questi suggerimenti e creare un curriculum vincente:

 

Esempio di esperienza lavorativa nel curriculum da neodiplomato

GIUSTO

Cameriere e barista

Lido Marinella, Cervia

Giugno 2020-Settembre 2020

  • Preparazione di piatti pronti e bevande per oltre 150 clienti al giorno.
  • Organizzazione del bar e pulizia delle attrezzature, con una velocità di lavoro aumenta dal 20%.
  • Servizio serale al tavolo per i 12 tavoli del portico e contatto diretto con clienti italiani, inglesi e tedeschi.
  • Gestione del magazzino e degli ordini, con riduzione degli errori del 85%.
SBAGLIATO

Cameriere e barista

Lido Marinella, Cervia

Giugno 2020-Settembre 2020

  • Servizio ai tavoli
  • Gestione sdraio
  • Pulizia
  • Ordini di magazzino

Una bella differenza eh? Eppure si tratta dello stesso lavoretto stagionale!

 

Come puoi notare, numeri e percentuali danno un senso totalmente diverso a ciò che hai fatto e sono un marchio di qualità; non ridurre tre mesi estivi di fatiche dietro a un paio di righe sul tuo curriculum.

Il consiglio dell’esperto: anche il lavoro non retribuito può essere considerato un attività professionale a tutti gli effetti. Considera allora in questa sezione tutte le attività di stage e tirocinio, anche quelle offerte dal tuo istituto al solo fine di ottenere crediti formativi.

 

Scopri di più: Esperienza lavorativa nel Curriculum

 

5. Fai una lista delle tue competenze nel curriculum da neodiplomato

 

Ecco la domanda che metterebbe in crisi anche gli studenti più preparati alla maturità: ma tu, che cosa sai fare?

 

Attimi di panico. No, sul manuale di storia non se ne parla e non viene fuori neanche applicando lo studio di funzione in matematica.

 

E quindi, come si fa?

 

Prima di tutto, tieni presente che esistono due grandi famiglie di abilità:

 

  • Le competenze tecniche, o hard skills, che si riferiscono a tutte quelle capacità acquisite sul posto di lavoro o fra i banchi di scuola. Queste abilità sono specifiche e non possono essere trasferite da una professione a un altra.
  • Le competenze trasversali, o soft skills, che riguardano invece le tue attitudini, le relazioni con gli altri e la tua personalità. Queste sono invece competenze spendibili in qualsiasi campo.

 

Per fare un esempio concreto, la trigonometria non ti servirà molto al di fuori del tuo lavoro da geometra, ma la tua capacità di risolvere problemi o di lavorare in gruppo può andare bene in pizzeria come alla NASA.

 

Ed è evidente che i datori di lavoro siano costantemente a caccia di giovani promesse che posseggano un buon mix vincente di queste competenze, tanto da lasciare qualche indizio anche nelle offerte di lavoro.

 

Ecco allora un trucchetto che ti tornerà decisamente utile:

 

  • Leggi con attenzione l’offerta di lavoro e annota quali sono le competenze richieste dall’azienda.
  • Fai una lunga lista delle competenze che ritieni di possedere, sia tecniche che traversali.
  • Incrocia le due liste: punta forte sulle competenze in comune e avrai fatto centro!

 

Normalmente in questa sezione puoi andare a inserire dalle 6 alle 10 competenze: puoi aggiungere un elenco, ma anche dare una valutazione a ciascuna di esse. Qui di seguito quelle più ricercate dai datori di lavoro secondo le statistiche Unioncamere:

 

Esempio di competenze per il curriculum vitae da neodiplomato

 

  • Flessibilità e adattamento
  • Lavoro di gruppo
  • Problem solving
  • Lavoro autonomo
  • Comunicare in italiano informazioni dell’impresa
  • Comunicare in lingue straniere informazioni dell’impresa

 

A cui si aggiungono le competenze digitali:

 

Esempio di competenze digitali CV da neodiplomato

 

  • Utilizzo di competenze digitali
  • Utilizzo di linguaggi e metodi matematici e informatici
  • Risparmio energetico e sostenibilità ambientale
  • Tecnologie 4.0 e innovazione

 

Ecco come fare a inserirle in un CV:

 

Esempio curriculum studente diplomato: le competenze

GIUSTO
  • Gestione del tempo
  • Responsabilità
  • Conoscenza di Microsoft Office
  • Utilizzo sistema operativo iOS e Android
  • Conoscenza dei Cloud per l’immagazzinamento dei dati
  • Lavoro di squadra
  • Capacità analitica
  • Multitasking

A queste competenze dovrai poi aggiungere quelle maturate nel tuo settore specifico: l’utilizzo di un software, una particolare lavorazione o la conoscenza approfondita di una materia sono tutti elementi validi che giocano a tuo favore.

 

Scopri di più: Competenze professionali nel CV

 

6. Aggiungi al tuo curriculum da neodiplomato una sezione extra

 

Come andiamo con l’inglese? The pen is on the table o sei in grado di costruire discorsi un pochino più articolati?

 

No, perché conta. E pure parecchio.

 

Secondo i report dell’EF EPI (English Proficiency Index for Schools) del 2020, l’Italia si piazza a un non certo entusiasmante 30° posto nella classifica mondiale per la conoscenza della lingua inglese. Non troppo singolare, dato che siamo gli inventori di Whatsappare, skippare e uploadare.

 

E invece soprattutto per la generazione Z le lingue contano parecchio, e questo è il posto giusto per inserirle nel tuo CV insieme a:

 

 

Un paio di note a margine:

 

  1. Non tutti questi campi hanno la stessa rilevanza e non sei obbligato a inserire ciascuno di essi.
  2. Aggiungi solo quanto ha pertinenza con l’offerta di lavoro - oppure -
  3. Inserisci ciò che è in grado di presentare la tua personalità.

 

In ogni caso, ricorda sempre che l’obiettivo non è bullarti per le tue competenze ma attirare l’attenzione dei selezionatori: non fare l’errore di scrivere tanto di tutto pensando di impressionare i recruiter.

 

Detto questo, ecco un esempio da “scopiazzare”:

 

Esempio di sezione extra nel curriculum per neodiplomato

GIUSTO

Certificazioni

 

  • Certificazione B2 per la lingua inglese First, Cambridge, 2021.
  • Corso di eccellenza pomeridiano in laboratorio di chimica organica (40 ore), Istituto tecnico Marello, secondo semestre 2020.

 

Attività

 

  • Seminario di biotecnologie, incontro all’Università di Milano, relatore il prof. Martino Biggio, 15 marzo 2021.

 

Hobby e volontariato

 

  • Animatore al centro estivo di Milano Bicocca dal 2015 per ragazzi dai 6 ai 12 anni.
  • Volontario della fondazione Motta che dal 2018 si occupa di aiuti umanitari in Africa e adozioni a distanza.
SBAGLIATO

Certificazioni

 

  • Inglese B2.

 

Attività

 

  • Presenza a congressi e seminari di vario genere.

 

Hobby e volontariato

 

  • Animatore e volontario.
  • Passione per il calcio e la pallacanestro.

Presta particolare attenzione agli hobby: sono una parte abbastanza marginale del tuo curriculum e spesso vengono sfruttati dai selezionatori solo per rompere il ghiaccio a un colloquio.

 

Anche per questo motivo evita attività che potrebbero metterti in cattiva luce o rischiano di non essere compresi appieno dai selezionatori. “Addestratore di pulci feroci” o “satanista convinto” potrebbero far alzare più di un sopracciglio alla lettura del tuo CV.

 

Scopri di più: Hobby e passioni nel curriculum

 

7. Mettiti in mostra grazie al profilo sul curriculum da neodiplomato

 

Come in tutti i bravi telefilm americani, c’è sempre quel nuovo studente che arriva da un’altra città e che deve alzarsi in piedi e presentarsi davanti alla classe.

 

E quella presentazione farà la differenza tra essere il più in gamba della scuola o farsi inseguire dai bulli.

 

Ebbene, arrivato a questo punto anche tu hai bisogno di una presentazione esplosiva che ti faccia apparire come il capitano della squadra di football o la reginetta del ballo!

 

Questa presentazione è proprio il profilo, che ha caratteristiche ben precise, e che rendono un CV Europass obsoleto:

 

  • È inserito nella parte alta del tuo curriculum, appena al di sotto dei tuoi dati personali.
  • Deve essere intrigante e anticipare i contenuti migliori del tuo CV.
  • Ha il compito di mettere in mostra i tuoi maggiori successi e abilità.
  • Si basa su risultati concreti per attirare l’attenzione di chi legge.

 

Ecco un esempio:

 

Esempio di profilo nel curriculum da neodiplomato

GIUSTO

Preciso geometra neodiplomato all’Istituto tecnico Mafalda con una valutazione finale di 93/100. Nell’ultimo anno ho già avuto modo di affacciarmi al mondo del lavoro grazie a uno stage in un illustre studio tecnico di Torino. Qui ho affinato le mie competenze con AutoCad e Autodesk, occupandomi di 4 progetti di costruzione portati a termine nei tempi prestabiliti e in autonomia. Desidero offrire le mie competenze tecniche e di progettazione allo studio di geometri Rodolfini.

SBAGLIATO

Giovane neodiplomato, non vedo l’ora di entrare a far parte del mondo del lavoro. Sono determinato, ho voglia di crescere e non mi spaventa lavorare sodo. Se mi date un’opportunità sono sicuro che saprò ricompensarvi.

Certo, l’entusiasmo è lodevole, ma nel caso del secondo candidato il messaggio che passa è che tu non sia in grado di fare niente e che stia pregando per ottenere un impiego. Ma come te ce ne saranno altri mille e un selezionatore non può certo lasciarsi impietosire o basare una selezione su promesse incerte.

 

Al contrario il primo candidato, seppur con solo una esperienza di stage alle spalle, è in grado di valorizzarsi, raccogliere i propri punti di forza e metterli al servizio del suo futuro datore di lavoro.

 

Scopri di più: Profilo del curriculum

 

8. Tutela la tua privacy nel curriculum da neodiplomato

 

Un po’ come quando il tuo professore diceva: “c’è una verifica senza nome e io non la correggo”.

 

Ecco, senza liberatoria sulla privacy c’è il rischio che anche il selezionatore possa dire “io questo curriculum non lo leggo”: senza la tua autorizzazione scritta nessuno si arrischierà infatti a maneggiare i tuoi dati personali, neanche se sei stato tu a inviarli.

 

Per ovviare a questo inconveniente, non dovrai fare altro che inserire un paio di righe su misura:

 

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali presenti nel cv ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679).

 

In questo modo non ti giocherai l’opportunità di ottenere un lavoro solo a causa di un piccolo cavillo!

 

Scopri di più: Autorizzazione al trattamento dei dati personali

 

9. Allega una lettera di presentazione al tuo curriculum da neodiplomato

 

Tranquillo, è finito il tempo in cui avevi gli incubi per il saggio breve in prima prova, eppure qualche piccola dote di scrittore potrebbe perfino tornarti utile per una bella lettera di presentazione efficace.

 

Puoi metterla così: se il tuo curriculum è una vetrina in stile Facebook, la tua lettera di presentazione è invece la tua Instagram story.

 

Sì, perché una lettera di presentazione è molto più discorsiva rispetto a un CV e ti consente di raccontare aneddoti (lavorativi o scolastici, non la storia della tua vita) che possono risultare davvero interessanti per i selezionatori e mettere in luce i tuoi maggiori successi.

 

Così come il tuo CV però, anche la lettera di presentazione ha le sue regole di scrittura:

 

  • Rispetta i canoni della lettera formale. Immagina che stai scrivendo a un professore, quindi non puoi “dare del tu”.
  • Mantieni la stessa formattazione del tuo curriculum, così da dare continuità e coerenza alla tua candidatura.
  • Non dilungarti eccessivamente: tre quarti di pagina sono sufficienti per raccontare chi sei e quanto vali.
  • Parla dei tuoi maggiori successi e dei momenti difficili o inaspettati in cui sei stato in grado di sfruttare le tue competenze e abilità.
  • Non raccontare bugie.
  • Non contraddire quanto affermi nel tuo curriculum.

 

E così hai varcato i cancelli della scuola per l’ultima volta: ora hai davvero tutti gli strumenti per buttarti a capofitto nel mondo del lavoro!

 

Scopri di più: Come scrivere una lettera di presentazione

 

Cosa c’è di meglio di una lettera di presentazione che accompagni il tuo CV? Puoi creare la tua lettera di presentazione online qui, partendo dallo stesso modello utilizzato per fare il curriculum vitae. Ecc come potrebbe essere la tua candidatura:

 

CV e Lettera di presentazione da compilare e scaricare

Scegli tra i tanti modelli di lettere di presentazione e comincia a scrivere la tua.

 

Punti chiave

 

Per scrivere un perfetto curriculum da neodiplomato tieni a mente questi punti chiave:

 

  • Cura con attenzione l’impaginazione in modo da essere chiaro e schematico.
  • Inserisci le tue informazioni di contatto: fai in modo che siano complete, aggiornate e professionali.
  • Dedica una sezione al tuo diploma, aggiungendo esperienze extrascolastiche, scambi all’estero e corsi di eccellenza.
  • Racconta la tua esperienza lavorativa, anche se molto breve e non pagata. Utilizza elenchi puntati e snocciola numeri e percentuali.
  • Fai un elenco delle tue competenze in un mix equilibrato di hard e soft skills.
  • Aggiungi una sezione extra per le tue competenze linguistiche, certificazioni, attività di volontariato e hobby.
  • Torna all’inizio e aggiungi un profilo in grado di catturare l’attenzione.
  • Allega una lettera di presentazione.

 

E con questo è tutto! Sono sicuro che ti sarà utile per la ricerca del tuo lavoro da neodiplomato. Visita il nostro sito per trovare altri articoli interessanti su CV e mondo del lavoro. Se ti va, facci sapere cosa pensi di questa guida qui sotto, nella sezione dei commenti! Alla prossima! Ciao!

Valuta questo articolo: curriculum neodiplomato
Media: 0 ( voti)
Grazie per aver votato.
Paolo Borrini
Paolo Borrini
Paolo Borrini è un giornalista pubblicista con +400 articoli pubblicati. Negli ultimi 10 anni, ha maturato anche esperienze in social media management e copywriting. Per Zety Italia, Paolo si occupa di Curriculum Vitae e lettere di presentazione.
Linkedin

Articoli simili