Il mio account
Curriculum vitae università in corso: esempi e modelli

Curriculum vitae università in corso: esempi e modelli

Apri il quaderno e registra la lezione: ecco come fare a scrivere un curriculum vitae per l’università in corso che ti farà trovare lavoro prima dell’inizio del prossimo semestre!

Paolo Borrini
Paolo Borrini
Esperto di Carriere

Gli esami non finiscono mai. Ne sapeva qualcosa Eduardo De Filippo.

 

E ne sai qualcosa anche tu, che ancora una volta ti ritrovi chiuso in casa, pigiama e copertina, lanciato in uno studio matto e disperatissimo che farebbe impallidire perfino Leopardi.

 

Ma alla fine gli esami sono andati bene e allora hai deciso che forse il solo studio non basta più: ci vuole un bel lavoretto! Dopotutto, la retta universitaria mica si paga da sola! E poi non ne puoi più di andare a battere cassa da mamma e papà!

 

Certo non sarà una passeggiata, ma con gli strumenti giusti sarà più semplice che superare l’esame che rimandi dallo scorso anno. Di cosa hai bisogno? Di un curriculum vitae per l’università in corso!

 

Continua a leggere e imparerai a:

  • Scrivere un perfetto curriculum vitae per l’università ancora in corso.
  • Dare valore alle tue competenze scolastiche.
  • Ottenere un lavoro prima della laurea!

 

Vuoi guadagnare tempo e creare un CV online in 5 minuti? Scegli il nostro builder di curriculum vitae online. E’ facile, rapido, pratico e personalizzabile al 100%. Scegli il modello di curriculum vitae tra 18 template da compilare e scaricare.

 

CREA IL TUO CURRICULUM ONLINE

 

Modello di curriculum da università in corso
Modello di curriculum da università in corso

Questo modello di CV è stato creato con il nostro builder — Crea un curriculum vitae online qui.

Uno dei nostri utenti, Nicola, ha detto di noi:

 

Creare il mio curriculum in una pagina mantenendo un aspetto professionale è difficile. Il builder di CV di Zety mi ha aiutato molto.

 

Vuoi saperne qualcosa in più? Dai un'occhiata anche a:

 

 

Eccoti un esempio di CV:

 

Esempio di curriculum vitae per università in corso

 

Marco Liberante

Via Ravelli 31, 20019, Milano (MI)

marco.liberante@mail.it

+39 333 44 55 666

linkedin.com/marcolibe

 

Preparato studente in Lingue e Letterature straniere con specializzazione in Russo in corso con tutti gli esami e con una media voti del 29,2, mi laureerò il prossimo novembre.

Ho partecipato a uno scambio culturale a Mosca e collaborato in stage con la camera di commercio italo-russa, traducendo oltre 50 documenti e lavorando in simultanea in più di 20 incontri e congressi. Desidero mettere a disposizione le mie capacità di interprete e traduttore per la vostra agenzia.

 

Esperienze lavorative

 

Stagista presso la camera di commercio italo-russa

Mosca, Russia

Febbraio 2020-Maggio 2020

  • Traduzione di oltre 50 documenti dall’italiano al russo.
  • Aumento del 15% dei visitatori dei social network della camera di commercio, grazie alla pubblicazione di oltre nuovi 20 documenti.
  • Accoglienza degli ospiti e gestione degli appuntamenti.
  • Traduzioni simultanee con riduzione degli errori del 90%.

 

Educazione

 

Laureando in Lingue e Letterature straniere - Russo

Università degli studi di Milano

Ottobre 2019-in previsione di laurea a febbraio 2022

  • Media voti attuale 29,2.
  • Tesi di laurea: La letteratura russa durante il comunismo
  • Rappresentante del consiglio studentesco dal 2020.
  • Organizzatore dell’evento “Letteratura sul Volga” aperto a studenti e appassionati

 

Competenze

 

  • Scrittura in alfabeto cirillico
  • Conoscenza delle tecniche di traduzione in tempo reale
  • Stenografia
  • Conoscenza della cultura russa
  • Utilizzo di CAT Tool

 

Lingue

 

  • Russo C1, in possesso della certificazione TORFL
  • Inglese C1, TOEFL Certificate

 

1. Imposta il formato nel tuo curriculum vitae per università in corso

 

Ti sarà capitato a un esame orale, soprattutto se hai una buona dialettica, di provare a svicolare da una domanda di cui non conoscevi la risposta parlando di tutt’altro e pregando di aver di fronte un professore dall’animo gentile.

 

Purtroppo, quando invii una candidatura i selezionatori non sono altrettanto magnanimi: in questo caso purtroppo non potrai tentare sotterfugi da studente in crisi e il tuo curriculum dovrà riportare esattamente le informazioni richieste per ottenere l’impiego!

 

Per farlo, dovrai seguire queste regole di base per il layout di curriculum:

 

  • Dividi il tuo curriculum in sezioni differenti per agevolare la lettura.
  • Imposta i margini a 2,5 cm sia a destra che a sinistra.
  • Utilizza un carattere semplice e comprensibile per non affaticare la lettura: Times New Roman o Arial 12 punti vanno bene.
  • Utilizza una interlinea 1,15 e armonizza testo e spazi bianchi.
  • Il CV non è una tesi di laurea: una pagina di CV, massimo due pagine saranno più che sufficienti per raccontare tutto ciò che c’è da sapere su di te.

Una volta completato il tuo CV, potrai salvarlo in PDF così da mantenere intatte tutte le formattazioni.

Il consiglio dell’esperto: in Italia è prassi aggiungere una foto al tuo CV. La foto nel curriculum deve essere una immagine professionale: evita ritagli di Facebook o i selfie dell’ultima festa Erasmus!

 

Scopri di più: Formato del CV

 

2. Menziona l’esperienza lavorativa nel tuo curriculum per università in corso

 

Se tra un esame e l’altro hai già ottenuto qualche esperienza lavorativa questo è il momento di farlo sapere ai tuoi selezionatori, che non potranno che essere impressionati dai salti mortali che stai facendo per lavorare mentre porti a termine i tuoi studi universitari.

 

Ma posso aggiungere questa sezione anche se ho lavorato solo nel week end? Assolutamente sì.

 

E se ho fatto la hostess a qualche evento sporadico? Certo che sì.

 

E se ho dato solo qualche ripetizione in privato? Ancora sì.

 

Ogni esperienza lavorativa può portare benefici al tuo curriculum, ma dovrai essere in grado di raccontarla nel modo corretto, seguendo queste regole chiave:

 

  • Racconta le tue esperienze lavorative partendo da quelle più recenti.
  • Indica la mansione svolta, il periodo, il luogo e il nome dell’azienda.
  • Non descrivere semplicemente le tue mansioni, ma ciò che hai realizzato: per aiutarti, utilizza un elenco puntato, da 4 a 6 punti per ogni lavoro precedente.
  • Per ogni esperienza, snocciola numeri e dati per dare una indicazione concreta dei risultati raggiunti.

 

Come ha fatto la nostra candidata qui sotto:

 

Esempio di sezione lavoro sul curriculum per università in corso

GIUSTO

Cameriera di sala

Ristorante La pergola

Giugno 2018-oggi

 

  • Servizio serale e nei weekend con 20 tavoli e 150 coperti.
  • Riduzione del 90% degli errori negli ordini via palmare.
  • Servizio rapido con tempi di attesa ridotti di 12 minuti.
  • +20 recensioni positive su TripAdvisor.
SBAGLIATO

Cameriera di sala

Ristorante La pergola

Giugno 2018-oggi

 

  • Servizio di sala.
  • Sbarazzo e rimpiazzo tavoli.
  • Gestione comande.
  • Allestimento della sala.

Come puoi notare, nonostante la candidata sia la stessa in entrambi i casi, i due esempi sono molto differenti tra loro.

 

Immagina di essere a una conferenza: ascolteresti con più attenzione un relatore spigliato in grado di sciorinare dati o statistiche in modo brillante o uno che parlo con lo stesso tono di voce per due ore solo chi è seduto in prima fila? Dai, nel secondo caso hai già sonno profondo.

 

Lo stesso vale per i selezionatori: il tuo compito è svegliarli, mica agevolare il pisolino. 

 

Questo vale anche se non hai molta esperienza:

 

Esempio di esperienza lavorativa sul curriculum per università in corso

GIUSTO

Collaboratore

Buondì Vesuvio, Napoli

Novembre 2020-oggi

 

  • Scrittura di +40 articoli di cronaca locale.
  • +250 copie vendute nel quarto trimestre grazie alle mie interviste.
  • Riduzione di refusi ed errori del 70% in un mese.
  • Pubblicazione di oltre 100 foto degli eventi seguiti.
SBAGLIATO

Collaboratore

Buondì Vesuvio, Napoli

Novembre 2020-oggi

 

  • Scrittura articoli di cronaca.
  • Interviste.
  • Foto reportage.
  • Correzione bozze.

Non conta solo quello che hai fatto; conta come lo scrivi! È un po’ come all’esame di storia moderna: un conto è raccontare che la presa della Bastiglia è avvenuta il 14 luglio 1789, un conto è dire al professore che c’è stato un “leggero diverbio” verso la fine del ‘700.

 

Nel primo caso otterrai un bel 30, nel secondo con ogni probabilità tornerai al prossimo appello.

Il consiglio dell’esperto: se hai un curriculum vitae senza nessuna esperienza lavorativa potrai rimuovere questa sezione dal tuo curriculum; in questo caso, dovrai porre l’accento con decisione sulla sezione dell’istruzione, che diventerà quella principale. In ogni caso anche dei lavoretti, come il curriculum da promoter, possono fare la differenza.

Quando crei il tuo curriculum online con il builder di Zety, tutto ciò che devi fare è inserire gli elementi del documento come desideri (competenze, esperienze, etc.). Il software ha un correttore ortografico per creare un curriculum perfetto. Crea il tuo CV online qui.

 

Una volta inseriti tutti i tuoi dati, il builder di CV online di Zety valuterà il tuo CV, suggerendoti come modificare il tuo curriculum per migliorarlo ulteriormente.

 

Scopri di più: Esperienza lavorativa nel Curriculum

 

3. Inserisci l’istruzione nel tuo curriculum per università in corso

 

Se stai leggendo questa guida i casi sono due: o non hai ancora raggiunto il tanto ambito pezzo di carta o hai già un titolo accademico ma hai deciso di proseguire i tuoi studi con una laurea magistrale, un master o un dottorato.

 

Tranquillo, in entrambi i casi hai fatto una buona scelta, dato che le statistiche di Almalaurea rivelano che a un anno dalla laurea oltre il 74,1% dei laureati trova un impiego.

 

Certo è che in questo momento stai sudando sette camicie sul primo banco dell’aula a emiciclo, alle prese con tomi presi in prestito in biblioteca e tesi sperimentali. È tuo dovere far capire ai selezionatori che il tuo impegno sui libri sarà lo stesso che metterai nel tuo futuro lavoro.

 

Ecco allora come aggiungere i titolo di studio al bacio accademico nella sezione dell'istruzione:

 

  • Indica il corso di studi che stai attualmente frequentando, aggiungendo il nome dell’ateneo, il luogo, la data di inizio e la data di fine prevista.
  • Se hai già una laurea triennale inseriscila appena più in basso con lo stesso formato. Il diploma può essere omesso, a meno che non sia rilevante per l’offerta di lavoro per la quale ti stai candidando.
  • Se hai concluso una laurea breve con voti alti puoi inserire la valutazione finale, in caso contrario evita.
  • Se non ti sei ancora laureato, puoi comunque inserire la tua media voti: anche in questo caso è meglio soprassedere se sei più vicino al diciotto che al trenta.
  • Inserisci le tue esperienze extra curricolari come scambi culturali, seminari e progetti di ricerca.

 

Questi consigli ti possono essere validi sia per il CV per una piccola azienda, sia nel caso di una candidatura ad una grande azienda, come nel caso del Curriculum per ENI. Ecco qualche esempio per non essere costretto al salto d’appello:

 

Educazione: esempio nel curriculum vitae per università in corso

GIUSTO

Laurea magistrale in Lettere e Filosofia

Università statale di Catania

Ottobre 2020-fine prevista 2022

 

Media voti attuale 28,7

 

Laurea triennale in Lettere e Filosofia

Università statale di Catania

Ottobre 2017-Luglio 2020

 

Valutazione finale: 108/110

Tesi di laurea: Gli stilnovisti nella poesia tra ‘200 e ‘300

O ancora:

GIUSTO

Laurea triennale in Scienze Biologiche

Università di Caserta

Ottobre 2019-fine prevista 2022

 

  • Sei mesi di Erasmus all’Università di Dublino 2020
  • Partecipazione al congresso Europeo sulla Biologia SSE, Cracovia, 2021
  • Preso parte al progetto “Laboratorio sicuro”, Caserta, 2021

 

Esami sostenuti:

 

  • Biochimica: 30/30
  • Biologia molecolare: 29/30
  • Zoologia: 29/30

 Come nell’esempio precedente, puoi anche pensare di aggiungere gli esame sostenuti con relative valutazioni (molto positive) se hanno inerenza con l’offerta di lavoro alla quale ti stai candidando. Occhio però a non far diventare la lista più lunga del CV stesso!

 

Scopri di più: Istruzione e formazione nel CV

 

4. Inserisci le tue competenze nel curriculum per università in corso

 

In recenti report, la Commissione Europea si è espressa sull’argomento definendo le competenze professionali come “bisogno per la realizzazione e lo sviluppo personali, l'occupazione, l'inclusione sociale e la cittadinanza attiva”.

 

Detto in altri termini, dimostra quello che vali e che sei in grado di fare, se non vuoi rischiare che il tuo curriculum venga rimandato al prossimo appello.

 

Non preoccuparti: anche se non sei un manager scafato e la tua esperienza lavorativa non va oltre la tesi di laurea ci sarà sempre qualcosa che sai fare bene e su cui puntare.

Il punto è: come trovarla?

 

Prima di tutto occorre distinguere tra due diverse categorie di competenze:

 

  • Le hard skills, o competenze tecniche, che riguardano un determinato ramo dello scibile e si acquisiscono al lavoro e durante il percorso di studi.
  • Le soft skills, o competenze trasversali, che sono legate alla sfera personale e che sono spendibili in ogni campo del sapere.

 

Dai una occhiata qui per farti una idea:

 

Competenze essenziali per il curriculum vitae per università in corso

 

 

Giusto per citarne alcune, ma poi starà a te trovare quelle in cui ti senti più forte!

 

Ecco come promuovere le tue competenze anche se non stai per laurearti in psicologia:

 

  • Scrivi su un foglio tutto ciò che ti riesce meglio e le tue qualità migliori.
  • Leggi l’offerta per la quale ti stai candidando: ogni offerta riporta le competenze richieste per il lavoro. Fai una lista con queste competenze.
  • Sovrapponi le due liste e trova gli elementi in comune; saranno quelli su cui puntare per un curriculum vincente!

 

Seguendo questo ragionamento, evita quindi di scrivere un papiro inserendo tutte le competenze trovate a casaccio su internet, ma scegli quelle che hanno una valenza per l’offerta di lavoro.

 

Per confermare quanto affermi, potresti anche aggiungere una breve autovalutazione delle tue competenze personali, come di seguito:

 

Esempi di sezione di competenze per il tuo CV per università in corso

GIUSTO
  • Leadership, grazie alla mie esperienza nel consiglio studentesco sin da primo anno di corso.
  • Capacità di gestione del tempo, a pari con tutti gli esami del terzo anno nei tempi prestabiliti.
  • Competenze interpersonali, acquisite grazie a quattro anni di volontariato.
  • Creatività, grazie alla mia passione per l’arte e la letteratura.
  • Capacità analitica, curando sempre l’attenzione ai dettagli.

 Se hai già avuto delle esperienze lavorative o di stage, potresti puntare anche sulle competenze tecniche:

 

Esempio di hard skills sul CV per università in corso

GIUSTO
  • Competenze digitali: utilizzo sistema operativo Windows e macOs.
  • Creazione di tabelle pivot su Excel.
  • Utilizzo di Google Analytics per l’ottimizzazione dei siti web.
  • Progettazione CAD in 3D.
  • Utilizzo Adobe Premiere Pro per video editor.

Se si tratta di software o programmi specifici all'interno delle competenze digitali, potresti anche utilizzare un sistema di autovalutazione con termini come base, intermedio o avanzato.

Il consiglio dell’esperto: questa sezione è potenzialmente molto ampia, ma ricorda sempre di utilizzare il criterio della rilevanza e di essere il più sincero possibile. Non indicare competenze che non hai se non vuoi rimediare una brutta figura durante il colloquio!

 

Scopri di più: Competenze professionali nel CV

 

5. Includi una sezione extra nel tuo curriculum per università in corso

 

Questa sezione è un po’ il “facciamo una domandina per il 30 e lode?” del tuo professore all’esame, la ciliegina sulla torta per un curriculum perfetto!

 

Qui avrai infatti la possibilità di inserire un sacco di informazioni importanti che non rientrano direttamente nelle categorie precedenti, ma che sul tuo curriculum faranno un figurone!

 

In questa sezione c’è spazio per:

 

 

Eccoti qualche esempio pratico:

 

Sezione bonus: esempio di curriculum per università in corso

GIUSTO

Certificazioni

 

  • Spagnolo B2, Istituto Cervantes, 2017
  • Corso ICT, Scuola PcNow (40 ore), Varese, 2018
  • Secondo classificato alle Olimpiadi della Matematica, Roma, 2020
SBAGLIATO
Ottima conoscenza del pacchetto Office, della navigazione in internet e della posta elettronica. 

 Dai è più scontato di quando all’esame non sei preparato e te ne esci con “mi ha chiesto l’unica cosa che non ho studiato”!

 

In questa sezione devi essere sintetico, ma fornire tutte le informazioni necessarie per permettere al tuo interlocutore di farsi una idea precisa su di te e sulle esperienze maturate.

 

Ecco un altro esempio:

 

Sezione bonus: esempio di curriculum per università in corso

GIUSTO

Attività

 

  • Corso di barman all’accademia Mixology di Roma, 2020
  • Animatore per bambini dai 6 ai 13 anni al centro estivo di Como dal 2018.
  • Membro della banda musicale “Mozart” dal 2012.
SBAGLIATO

Attività

 

  • Giardinaggio
  • Salto con gli sci
  • Decoupage

 Anche se non ci sono canoni troppo stringenti, devi però sempre attenerti al principio della rilevanza rispetto all’offerta di lavoro. Prima di aggiungere qualcosa chiediti: “ha attinenza con l’offerta di lavoro?”, “aggiunge qualcosa in più su di me?”. Se la risposta è no, prosegui oltre.

 

Per capirci, se ti stai candidando con un CV da commesso, la tua passione per il fitness non farà molta differenza agli occhi dei selezionatori, ma se stai inviando un CV a un negozio di abbigliamento sportivo come Decathlon potrebbe essere un’arma in più.

 

Scopri di più: Hobby e passioni nel curriculum

 

6. Costruisci il profilo nel tuo curriculum per università in corso

 

Hai presente quello che si siede sempre al primo banco, ha costantemente il braccio alzato per fare qualche domanda e ha messo la tenda davanti all’ufficio del professore?

 

Magari tu lo consideri un secchione, ma ha in mente una strategia vincente: fare in modo che il professore si ricordi di lui in mezzo a tutti gli altri studenti del corso.

 

Ecco, questa è esattamente la funzione del profilo del tuo CV: una sezione posta appena al di sotto dei tuoi dati personali, capace in poche righe di racchiudere tutto il meglio che hai da offrire.

 

Ecco pochi semplici passi per impostare questa sezione:

 

  • Riguarda il curriculum che hai appena scritto e sintetizza i punti salienti.
  • Rileggi l’offerta di lavoro alla quale vuoi candidarti e cerca le richieste dell’azienda.
  • Scrivi 3 o 4 frasi che rappresentino i tuoi successi migliori.
  • Aggiungi risultati concreti a riprova di quanto affermi.

 

Ecco un esempio:

 

Esempio di profilo nel tuo curriculum per università in corso

GIUSTO
Giovane laureando in Economia e Commercio, da 2 anni ho avviato una esperienza di collaborazione per uno studio fiscale. Nel 2020 ho dato suggerimenti a oltre 50 clienti per far risparmiare loro oltre il 20% nella dichiarazione dei redditi e ridotto del 60% gli errori nelle cartelle. Sono desideroso di offrire le mie competenze finanziarie alla vostra agenzia.
SBAGLIATO
Da quando ho iniziato l’università collaboro con un ufficio fiscale e mi occupo di cartelle esattoriali e dichiarazioni dei redditi. 

 Come vedi dagli esempi, anche una collaborazione può risultare efficace, ma devi mettere sul piatto dei risultati concreti, altrimenti rimarrai anonimo come nel secondo esempio e difficilmente potrai superare gli altri candidati.

 

Lo stesso vale se non hai ancora esperienza lavorative significative. Dovrai sottolineare subito il voto di laurea:

 

Esempio di profilo nel tuo curriculum per università in corso

GIUSTO
Laureando in Scienze Motorie con una media voto del 29,5, ho avuto modo di fare uno stage nella palestra FitnessPlus, dove ho assistito 10 clienti per tre mesi, aumentando l’efficacia dell’allenamento del 40% e riducendo i rischi di infortunio del 95% grazie alla programmazione personalizzata degli allenamenti. Offro le mie competenze sportive al centro sportivo SportOne.
SBAGLIATO
Laureando in Scienze Motorie non ho ancora maturato grandi esperienze lavorative ma ho un’ottima media voti e non vedo l’ora di mettermi a disposizione e mettere in pratica quando studiato. Sono coscienzioso e serio e so che se ne avrò l’occasione potrò dimostrare quanto valgo.

 Qualsiasi cosa succeda, EVITA LE SUPPLICHE! Anche velate! Il tuo compito è di attrarre i selezionatori, non impietosirli. E poi suvvia… ha mai funzionato con qualche tuo professore all’università?

Il consiglio dell’esperto: non fare l’errore di preparare un curriculum da inviare indiscriminatamente a tutte le aziende in cerca di dipendenti; crea un profilo e un CV personalizzato a seconda dell’offerta di lavoro alla quale ti stai candidando.

 

Scopri di più: Profilo del curriculum

 

7. Acconsenti al trattamento dei dati sensibili sul curriculum per università in corso

 

Se non firmi il foglio delle presenze a lezione, ti toccherà dare l’esame da non frequentante. Parafrasando, se non vorrai fare un colloquio “da non frequentante” devi ricordarti di inserire una clausola per acconsentire all’utilizzo dei tuoi dati personali alla fine del tuo CV.

 

Fai attenzione, perché se perdi un’occasione di lavoro in questo modo non ci un altro d’appello!

 

Ecco allora cosa aggiungere:

 

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali presenti nel CV ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679).

 

E il gioco è fatto! Ecco pronto un curriculum da bacio accademico!

 

Scopri di più: Autorizzazione al trattamento dei dati personali

 

8. Aggiungi una lettera di presentazione al tuo curriculum per università in corso

 

Eccoci finalmente! Il tuo curriculum è pronto a essere inviato!

 

Frena un momento però! Potrebbe esserci qualcos’altro da inserire nella tua cartella insieme ai libri di testo: una bella lettera di presentazione.

 

Sicuramente stai pensando che di esami scritti ne hai già fatti un sacco, eppure secondo molti recruiter la lettera di presentazione aumenta esponenzialmente le tue possibilità di trovare un lavoro.

 

Ovviamente se fatta come si deve, altrimenti rischierà di essere controproducente.

 

Un po’ come quando il professore ti dice di partire da un argomento a scelta, ma sei talmente concentrato che non te ne viene in mente neppure uno e rischi di mandare a molte l’esame!

 

Ecco allora come costruire una cover letter efficace:

 

  • Scrivi in modo formale, come se fosse una tesi di laurea.
  • Racconta di te in modo da calamitare l’attenzione dei selezionatori, ma non ti dilungare eccessivamente: tre quarti di pagina è il limite da non superare.
  • Non andare fuori tema, ma inserisci tutto ciò che abbia che abbia un punto di incontro con l’offerta di lavoro.
  • Stai attento a non contraddire il tuo CV.
  • Aggiungi una call to action, per spingere i selezionatori a un colloquio di persona.

 

Ecco, ora è veramente fatta! Preparati a iniziare la tua nuova carriera lavorativa!

 

Scopri di più: Come scrivere una lettera di presentazione

 

Cosa c’è di meglio di una lettera di presentazione che accompagni il tuo CV? Puoi creare la tua lettera di presentazione online qui, partendo dallo stesso modello utilizzato per fare il curriculum vitae. Ecc come potrebbe essere la tua candidatura:

 

CV e Lettera di presentazione da compilare e scaricare

Scegli tra i tanti modelli di lettere di presentazione e comincia a scrivere la tua.

 

Punti chiave

 

Ecco un bel Bignami con i punti importanti da seguire per non fallire il tuo esame più importante:

 

  • Impagina il tuo CV in modo corretto.
  • Inserisci le tue esperienze lavorative.
  • Aggiungi i tuoi titoli di studio e le tue esperienze extrascolastiche.
  • Crea una sezione dedicata alle tue competenze tecniche e trasversali.
  • Lascia uno spazio per la sezione bonus, dedicata a tutto ciò che non rientra nei paragrafi precedenti.
  • Scrivi un profilo e inseriscilo appena sotto ai tuoi dati personali.
  • Allega una lettera di presentazione accattivante.

 

E con questo è tutto! Sono sicuro che ti sarà utile per la ricerca del tuo lavoro da studente universitario. Visita il nostro sito per trovare altri articoli interessanti su CV e mondo del lavoro. Se ti va, facci sapere cosa pensi di questa guida qui sotto, nella sezione dei commenti! Alla prossima! Ciao!

Valuta questo articolo: curriculum vitae universita in corso
Media: 0 ( voti)
Grazie per aver votato.
Paolo Borrini
Paolo Borrini
Paolo Borrini è un giornalista pubblicista con +400 articoli pubblicati. Negli ultimi 10 anni, ha maturato anche esperienze in social media management e copywriting. Per Zety Italia, Paolo si occupa di Curriculum Vitae e lettere di presentazione.
Linkedin

Articoli simili